Se ami fare la pasta fresca in casa e non sai come conservarla, ti spiego io come fare

Scopri quali sono le tecniche giuste per conservare al meglio la pasta fresca fatta in casa, il suo sapore resterà comunque inalterato. 

come conservare pasta fresca
Come conservare la pasta fresca? Ecco le risposte. Foto di akiragiulia da Pixabay

Chi di voi riuscirebbe mai a rinunciare ad un piatto di pasta? Possiamo dire con certezza, nessuno di voi. E per chi è amante della cucina, fare la pasta in casa è davvero una grande soddisfazione. Basti ad esempio pensare al sapore divino che ha una buona fettuccina fatta con le proprie mai, rispetto alla classica pasta già confezionata. Proprio per questo, avere la capacità di fare queste cose in casa, garantisce oltre ad un risparmio economico, anche di avere la certezza di cosa si sta mangiando. Ma se capita di farne in grosse quantità, sapete come conservarla in maniera adeguata? Se la vostra risposta è negativa, allora restate con noi e tra poco vi mostreremo come fare per conservare la pasta fresca fatta in casa.

LEGGI ANCHE: Pasta fresca a casa tua: come stendere la pasta alla perfezione in pochissimi minuti

Come conservare la pasta fresca? Prova questi metodi super efficaci

Che siano fettuccine, ravioli o tortellini, la pasta fresca fatta in casa è davvero squisita. E per chi è capace a farla è davvero una dote tutta da invidiare. E se un giorno decidete di farne in gran quantità, non temete che si sciupi, perché noi di mammastyle stiamo per mostrarvi i modi miglior per conservarla.

Il primo metodo è quello di mettere la pasta in un contenitore ermetico e riporlo in frigo. In questo modo si manterrà perfetta per 2-3 giorni.

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

Il secondo sistema è quello di congelarla. Appena l’avrete fatta, lasciatela asciugare per un oretta e poi dritta in congelatore. In questo modo si conserverà per 3-4 mesi e quando dovrete cucinarla, vi basterà buttarla ancora congelata in acqua bollente.

L’ultimo sistema che vi proponiamo stasera è quello della sbollentatura. Dovrete cuocere semplicemente la pasta per un paio di minuti in acqua bollente con un filo d’olio. Dopodiché scolatela, riponetela su un canovaccio pulito e quando sarà ben asciugata, conservatela nei contenitori di plastica e mettetela in frigo per 2-3 giorni

Con questi piccoli trucchetti avrete una pasta fresca ben conservata e perfettamente pronta all’uso.