Dovresti sempre leggere con il tuo bambino: il motivo è incredibile!

Leggere è fondamentale nella vita dei più piccoli e i suoi benefici sono davvero sorprendenti, non immagini nemmeno cosa succede leggendo con lui ogni giorno!

Bimba legge
Come iniziare a leggere insieme ai più piccoli (foto di 2081671 da Pixabay)

Ritagliare del tempo da dedicare ai propri figli è una priorità, è importante scegliere di fare insieme delle attività costruttive e di qualità come la lettura. Leggere insieme ai più piccoli è davvero importante per il loro sviluppo e per fortificare il legame familiare.

La lettura in tenera età

Bambino legge
Quali libri scegliere in base all’età? (foto di Катерина Кучеренко da Pixabay)

PER ALTRE NOVITA’ E CONSIGLI SEGUICI SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Anche se può sembrare strano, leggere un testo ad alta voce al bambino già dai primi giorni di vita è importante per lo sviluppo cerebrale ed il suo benessere. In particolare, nei primi 3 mesi, ma anche durante la gravidanza, la lettura ad alta voce consentirebbe al cervello di aumentare le sue capacità cognitive. Attraverso la voce, infatti, si crea un legame con il neonato il quale si concentrerà su di essa poiché gli suscita moltissime sensazioni ed emozioni positive. Non a caso, i libri per i più piccoli contengono suoni, canzoni e filastrocche. Infine, creare dei momenti “rituali” nell’ambito familiare non farà altro che fortificare il vostro legame.

Leggi anche: Imparare a leggere: 3 libri per bambini per stimolare creatività e fantasia

La lettura dai 2 ai 3 anni

Bambina legge
I libri migliori per l’età del tuo bambino (foto di StockSnap da Pixabay)

Dai 2 ai 3 anni il bambino comincerà ad associare i suoni delle parole alle lettere scritte. In questa fase delicata è fondamentale lasciargli fare le proprie esperienze: potrebbe voler leggere un cartellone pubblicitario, l’etichetta su una confezione di latte ecc… e andrebbe sempre assecondato e incoraggiato a farlo. Se fino ad ora era doveva essere guidato e seguito nella lettura, ora è pronto a conoscere il mondo che lo circonda in modo autonomo e con i suoi tempi affrontando le prime difficoltà. È importante non scoraggiarlo con correzioni troppo severe altrimenti potrebbe perdere interesse, è bene, invece, premiarlo per i suoi sforzi e i suoi traguardi.

Leggi anche: Libri per bambini: 3 idee per sistemarli in modo decorativo e facile!

La lettura dai 3 ai 6 anni

Ragazzi leggono
Leggere è come entrare in un mondo magico (Foto di press 👍 and ⭐ da Pixabay)

Dai 3 ai 6 anni si possono leggere, insieme al bimbo, libri di narrativa e favole. A quest’età è importante concentrarsi sull’immaginazione e l’immedesimazione. Leggendo con lui una fiaba sarà facile che si identifichi in un determinato personaggio della storia e che faccia molte domande, anche in questo caso non ci si deve spazientire e bisogna assecondare le sue richieste. Attraverso le avventure dei protagonisti il bambino capirà la correlazione tra causa ed effetto (il principe sceglie di prendere il sentiero nel bosco e così incontra la principessa), il senso del tempo e la successione temporale degli eventi (il principe è partito ed ora è arrivato al castello) e l’empatia immedesimandosi in un personaggio (il principe è triste perché non riesce a trovare la sua spada).

PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SEGUICI SU GOOGLE NEWS 

Per concludere, incoraggiare il bambino ad ascoltare e poi a leggere, già dalla tenera età, gli consentirà di crescere e sviluppare le proprie potenzialità, di imparare cose nuove attraverso le avventure dei suoi personaggi preferiti e di entrare in un modo magico insieme alla sua mamma e al suo papà.