Come pulire i mobili bianchi: ti insegno un trucchetto velocissimo a prova di aloni

Come pulire i mobili bianchi? Ti svelo un segreto davvero geniale e innovativo che non lascerà aloni e che farà brillare le superfici a lungo!

Chiunque abbia in salone, in cucina o in camera da letto dei mobili bianchi sa quanto sia difficile far passare gli aloni che ogni volta rimangono sulle superfici quando vengono puliti. Questo principalmente riguarda una patina protettiva che riveste l’intero mobile che a contatto con alcuni prodotti lascia le impronte delle pezze o i residui di sgrassatore ed ammettiamolo, non sono proprio un bel vedere, specialmente quando abbiamo ospiti da far accomodare in salotto. Il problema dei mobili bianchi riguarda inoltre anche la polvere che viene a depositarsi sulla superficie in modo visibile già ad occhio nudo, ma noi oggi vogliamo risolvervi il problema condividendo con voi un trucchetto davvero geniale e che in pochi minuti non solo impedirà la sua formazione, ma che sarà in grado di lasciarli lucidi e splendenti a prova di aloni e sporcizia. Vediamo insieme come fare

LEGGI ANCHE: Mobili della cucina unti di grasso? Il rimedio naturale con soli 3 ingredienti che non avresti mai immaginato

Come pulire i mobili bianchi: ti svelo un trucchetto che ti lascerà a bocca aperta

Non bisogna necessariamente procurarsi prodotti costosi per la cura dei mobili bianchi ma in realtà basterà utilizzarne alcuni già comodamente riposti nelle nostre cucine o nei mobiletti del bagno. In soli 5 minuti i vostri mobili torneranno a risplendere rivedendo brillare il loro bianco naturale ed oltretutto non andremo ad intaccare le vernici e gli smalti cui sono rivestiti. Vediamo allora insieme come procedere in modo efficace e veloce con questi due metodi alternativi

come pulire mobili bianchi
Se vogliamo proteggere i nostri mobili dalla polvere, strofiniamo su tutta la superficie qualche goccia di olio di ricino, saranno brillanti e la polvere scivolerà via!
Foto di vargazs da Pixabay

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

  • Metodo dell’ammoniaca: l’ammoniaca potrebbe sembrarvi un prodotto abbastanza aggressivo sui mobili ma in realtà se diluito in quantità maggiore di acqua riuscirà a sbiancare e sgrassare le superfici senza danneggiarle. Tutto ciò che dovremo fare sarà riempire una bacinella con 1L di acqua calda, aggiungere 1 misurino di ammoniaca e mescolare i due composti liquidi. Proteggendo le mani con dei guanti, immergiamo un panno in microfibra all’interno della soluzione, strizziamolo leggermente ed iniziamo a strofinare su tutte le superfici, compresi gli angoli interni ed i bordini dei cassetti. Risciacquiamo poi con un panno in cotone umido stando attenti a non lasciare residui di acqua. Possiamo garantirvi risultati eccezionali già dopo la prima applicazione e basterà ripetere l’operazione all’incirca 2/3 volte al mese per avere i mobili bianchi sempre splendenti.
  • Metodo del sapone per piatti: il sapone per i piatti possiede un alto potere sgrassante in grado di raschiare lo sporco più ostinato, la polvere e le eventuali incrostazioni, compresi gli aloni rilasciati dalle pezze. Tutto ciò che dovremo fare sarà riempire una bacinella con 1L di acqua calda ed aggiungere 2 spruzzate di detersivo per piatti. Immergiamo una spugnetta morbida inzuppandola con la soluzione creata e poi iniziamo a strofinarla su tutte le superfici dei mobili. Potreste notare il rilascio di alcuni aloni grigiastri, quella è proprio la sporcizia che verrà rimossa dai vari mobili. Dopo aver sgrassato il tutto a dovere rimuoviamo i residui di acqua con un panno asciutto in microfibra ed in ultimo un canovaccio di cotone. Noteremo all’istante come i mobili saranno brillanti, senza alcuna traccia di aloni ed anche profumati! Provare per credere!