Come congelare il ragù avanzato: è questo l’unico metodo che dovrai seguire

Se dal pranzo di Pasqua avrai del ragù avanzato e ti stai chiedendo come poterlo congelare, segui questo metodo sicuro, pratico e dal risultato assicurato!

Non è Pasqua senza un ottimo ragù per condire pasta fresca e/o lasagne sfiziose, questo è assodato e lo sappiamo tutti. Questa golosissima preparazione di cucina antica quanto il mondo e propriamente nostra ed invidiata in tutto il mondo rende gioioso qualsiasi piatto e pietanza ed è impossibile non amarlo! Fa gola proprio a tutti, sia grandi che piccini e la sua versatilità permette di preparare di volta in volta ricette diverse, una più golosa dell’altra. E’ molto probabile che oggi possa avanzarne un po’ dal menù pasquale, ecco perché noi vogliamo insegnarvi l’unico metodo efficace e sicuro per poterlo congelare in sicurezza, preservandone il gusto e la freschezza anche a lungo. Poche e semplici regole vi daranno la possibilità di conservarlo fino a 3 mesi! Ma vediamo insieme come procedere nel modo corretto

LEGGI ANCHE: Scopri come conservare la carne avanzata in frigo con un metodo geniale e pratico

Come congelare il ragù avanzato: poche e semplici regole per un risultato assolutamente perfetto

Il ragù è un condimento per la pasta a base di carne con verdure quali carote, sedano e cipolla, sfumato con vino bianco e cotto con salsa di pomodoro per lungo tempo in modo da intenerire la carne a dovere per poi ottenere un composto denso, cremoso e così goloso nel gusto da leccarsi i baffi, è proprio impossibile resistergli! Ovviamente è possibile congelarlo ma non basta di certo versarlo in un contenitore per poi riporlo in congelatore. Bisogna seguire alcuni passaggi in base agli ingredienti utilizzati e soprattutto riflettendo su come andrà riproposto successivamente. Vediamo insieme nello specifico i passaggi da seguire

congelare ragù avanzato
Ricordiamoci sempre che un ragù di solo manzo andrà a conservarsi più a lungo, fino a 4/5 mesi, mentre ragù misti con carni di maiale o di salsiccia si conserveranno per un massimo di 2/3 mesi in quanto la presenza di grasso tende a macerare la carne e a farla durare di meno!
Foto di Janet Herman da Pixabay

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

  • E’ innanzitutto importantissimo mettere in considerazione la freschezza degli ingredienti. Carni macinate al momento oppure comprate il giorno prima piuttosto fresche e cotte con verdure tritate il giorno stesso, potranno sicuramente permettere una congelazione perfetta ed una durata piuttosto lunga. Ma se abbiamo invece utilizzato carne precedentemente congelata, misto per soffritto surgelato o altre verdurine congelate, non bisogna assolutamente ricongelarlo. Piuttosto dovrà essere riposto in contenitori ermetici, lasciato nei ripiani più bassi del frigorifero e consumato entro 3/4 giorni.
  • Se invece abbiamo utilizzato prodotti freschi e genuini, possiamo congelarlo senza alcun problema. In questo caso però non conviene mai versarlo interamente in un unico recipiente poiché in un utilizzo successivo avremmo problemi a dividerlo. Se ad esempio ne è avanzato parecchio e la nostra famiglia è composta da 3/4 persone, è preferibile congelarlo in vaschette monoporzioni di circa 200 gr, coprirlo con pellicola per alimenti e poi richiuderlo ancora in contenitori ermetici. Questo eviterà la formazione dei cristalli di ghiaccio sulla superficie.
  • Il ragù non andrebbe mai congelato quando è ancora bollente o comunque caldo, piuttosto bisogna aspettare che si stabilizzi la temperatura per poi versarlo negli appositi contenitori ermetici. Un trucchetto per scoprire quando è il momento giusto di congelarlo è prelevarne una cucchiaiata e lasciarla scivolare. Se farà fatica a cadere, è il momento propizio. E’ importante inoltre lasciarlo scongelare esclusivamente in frigorifero, coperto e lontano da altri cibi poiché eseguire passaggi in forno o sotto acqua calda potrebbe incrementare la proliferazione dei batteri per via degli sbalzi termici. Per capire quanto tempo ci starà a scongelare la porzione bisogna guardare il suo peso. Ad esempio una vaschetta da 500 gr sarà perfettamente scongelata in 5 ore. Se bisogna utilizzare contenitori con circa 1 kg di ragù, conviene riporlo in frigorifero la notte precedente in modo da averlo già pronto per il giorno dopo!