Primavera, dermatite stagionale: i rimedi della nonna per alleviare i fastidi

Primavera, dermatite stagionale in arrivo: tutti i rimedi della nonna per alleviare i fastidiosissimi pruriti e bruciori alla pelle

Dermatite stagionale
Dermatite stagionale, i rimedi della nonna per alleviare il prurito (Anastasia Gepp da Pixabay)

La primavera è sicuramente una delle stagioni più belle, il sole inizia a riscaldare le giornate e anche le case, che finalmente prendono tepore, dopo il lungo inverno. La natura pian piano si risveglia, e in pochissimo tempo i fiori sbocciano, gli alberi si rinvigoriscono e anche gli insetti iniziano ad uscire dai loro nascondigli. Le api escono dall’alveare e iniziano ad impollinare i fiori e le piante, facendoli fiorire e ricavando anche il loro preziosissimo miele. A questo punto però per quanto bella e cara sia la primavera, c’è da dire che tutti coloro che soffrono di allergia, non vivono mesi semplici. Tra starnuti, muchi e prurito, la primavera per chi soffre di allergia è un vero incubo. In moltissimi devono ricorrere all’utilizzo di antistaminici e anche di cortisone in alcuni casi specifici. Non sempre però questi medicinali riescono ad alleviare tutti i sintomi dell’allergia. 

LEGGI ANCHE: Collutorio fai da te, prova queste 3 ricette per preparalo in casa con prodotti naturali

Primavera, dermatite stagionale: i rimedi della nonna per alleviare i fastidi

Il prurito e il bruciore provocato dalla dermatite allergica è davvero insopportabile, chi lo ha provato almeno una volta sa bene di cosa stiamo parlando. Nessun antistaminico riesce ad alleviare fino in fondo questi sintomi, a meno che non si decida di ricorrere all’uso del cortisone.

Nel frattempo però possiamo ricorrere ai rimedi della nonna, per riuscire ad alleviare quanto più possibile gli effetti.

  1. Abbigliamento: preferite abiti comodi, che facciano respirare la pelle e soprattutto in cotone. Può sembrare una sciocchezza, ma la vostra pelle ringrazierà immediatamente.
  2. Talco mentolato: questo tipo di talco, leggero e fresco, non solo vi donerà sollievo, ma farà anche in modo che la pelle non sfreghi e quindi eviterà ulteriori rossori.
  3. Burro: in tempi antichi per idratare a fondo la pelle si usava una noce di burro, adesso potete optare per una più commerciale confezione di burro di karité vergine. Idratate le zone più colpite, in modo che la pelle non sia sottoposta ad ulteriore stress.
  4. Acqua calda: evitate di usare acqua troppo calda e soprattutto per asciugare la pelle, non strofinate, ma tamponate delicatamente con un asciugamano in spugna e se volete, sulla pelle umida applicate l’olio di mandorle. La vostra pelle ringrazierà infinitamente.
  5. Aloe Vera: per i bruciori più intensi potete spalmare una generosa manciata di gel all’aloe vera. Rinfresca e nutre in modo leggero.