Nada e la dolorosa confessione: “Avevo paura di ammalarmi come mia madre”

La cantanta Nada si confessa a cuore aperto e parla del rapporto con la madre: “Avevo paura di ammalarmi come lei” 

Nada confessione
Nada e la confessione sulla madre – foto Instagram

Il successo che arriva fin da subito. Il suo esordio a Sanremo, nel 1969, a soli 15 anni con “Ma che freddo fa” e poi la vittoria due anni più tardi con Nicola di Bari e la loro “Il cuore è uno zingaro”.  Nada entra così a far parte dell’olimpo della canzone italiana in pochissimi anni e da li il suo successo diventa inarrestabile. Ora torna in tv, domani sera su Rai Uno, con un film dedicato alla sua vita e alla sua storia. E proprio per questa occasione la cantante si apre e si confessa parlando di sè e del rapporto con la madre. Una madre, la sua, che l’ha sempre sostenuta ma che al contempo era anche malata. Nada racconta infatti di aver cantato per farla felice e di aver avuto paura di potersi ammalare proprio come era successo a lei.

LEGGI ANCHE: Clementino, il dramma passato: “Quando un genitore ti piange in faccia…”

Nada parla della madre e ammette di aver avuto paura di potersi ammalare

Nella lunga intervista che la cantante concede al “Corriere della Sera” in vista della messa in onda, de “La bambina che non voleva cantare” (film dedicato alla sua vita e riadattato dal suo libro “Il mio cuore umano“), parla del suo successo, dei suoi inizi e del rapporto con la madre. Una madre che per Nada c’è sempre stata ma che purtroppo, a causa della sua depressione, ha vissuto in modo duplice: da un lato la grande felicità per l’amore che le dava e dall’altro la difficoltà nel capirla e nel capire il problema che aveva.  «Ho sempre vissuto tra questi alti e bassi, sempre a rincorrere e capire l’amore di questa donna che mi sfuggiva continuamente perché aveva un problema molto serio».

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

Un problema questo che Nada ha temuto potesse riguardare anche lei: «Per anni ho avuto paura, anche perché eravamo una famiglia abbastanza provata, non c’era solo mia mamma a soffrirne… Io sembro leggera, ma ho molti alti e bassi da sempre ». Una condizione però che la cantante sembra aver superato brillantemente nonostante le avversità e la conflittualità dei rapporti. Oggi infatti è grata a sua a madre ed è riuscita anche a “perdonarla”.

LEGGI ANCHE: Ermal Meta, gesto commovente della madre: “Ancora oggi ci piango”

Quest’ultima infatti l’ha sempre sostenuta ed stata fin da subito la sua più fiera sostenitrice tanto che la stessa cantante ammette di aver voluto cantare proprio per farla felice e vederla contenta. «Mia mamma nei momenti di lucidità si appassionò alla mia voce, l’interesse da parte sua nei miei confronti si accendeva quando cantavo. Cantavo per lei, non per me.»

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rai1 (@rai1official)