Intelligenza emotiva: cos’è e perché è così importante, ti aiuterà a stare bene con te stessa e con gli altri

L’intelligenza emotiva è una qualità che tutti noi possiamo possedere e consiste nel riconoscere le proprie emozioni e quelle degli altri. Quindi diventa importantissima nella vita di coppia, in quella lavorativa e anche in quella familiare. Imparare a riconoscere e descrivere le emozioni è il primo passo per stare bene con te stessa e con gli altri. Scopriamo come.

intelligenza emotiva
Riuscire a riconoscere le proprie emozioni e quelle degli altri è un aspetto molto importante per avere una vita serena.

Le emozioni non sono altro che dei segnali corporei che determinano il nostro stato d’animo ed è grazie a loro che possiamo capire come ci sentiamo e come si sentono gli altri. Questo però non è un passaggio molto semplice ed è per questo che spesso fraintendiamo e veniamo fraintesi dagli altri. Quindi sviluppare la propria intelligenza emotiva è davvero importante. Scopriamo come.

LEGGI ANCHE: Una bilancia per amica: il segreto per depurarsi e avere una forma smagliante

Sviluppare l’intelligenza emotiva è il primo passo per aiutare noi stessi e gli altri

Grazie alle emozioni spesso possiamo comunicare senza parlare, la nostra espressione facciale e il modo in cui ci muoviamo parlano da soli. Quindi riconoscere questi segnali e comprendere alcuni comportamenti è la base per un’interazione corretta con gli altri e con se stessi. Non esiste una ricetta perfetta ma è possibile riconoscere e descrivere le emozioni.

emozioni
L’intelligenza emotiva è un’abilità importante per stare bene con noi stessi e con gli altri.

Sicuramente il primo passo sta nel riflettere e non agire o rispondere in maniera impulsiva. Quindi comprendere il proprio stato d’animo e cercare di comportarsi nella maniera più corretta possibile con l’altro. Stessa cosa vale se la situazione è capovolta, quindi capire le persone con cui ci interfacciamo e non rispondere in maniera aggressiva e impulsiva. Altro aspetto molto importante è capire se il nostro stato d’animo è opposto a quello della persona con cui parliamo e viceversa. Quindi accettare un’improvvisa risata nel caso di felicità o un sorriso capovolto in caso di tristezza, ma alla base deve esserci sempre un profondo rispetto per quello che le persone stanno provando in quel momento.

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’

Saper leggere queste emozioni e saperci comportare di conseguenza significa possedere l’intelligenza emotiva. Dobbiamo sforzarci a trasformare quello che proviamo in quel momento in parole perché saperlo dire ci farà stare tanto bene con noi stessi e ci aiuterà a farci comprendere dagli altri.