Luisa Ranieri, passato difficile che l’ha segnata: il racconto doloroso emoziona il web

Luisa Ranieri, il passato difficile che l’ha segnata: il racconto doloroso su suo padre fa emozionare il web, parole fortissime e toccanti

Luisa Ranieri, passato difficile
Luisa Ranieri, passato difficile (instagram)

Attrice, regista, mamma, doppiatrice, Luisa Ranieri è una vera esplosione di vitalità, innegabile e soprattutto davvero incredibile. Nel corso della sua carriera ha interpretato tantissimi ruoli diversi e tutti le sono calzati a pennello, proprio per la sua versatilità. Innegabilmente bella e affascinante, le sue interpretazioni bucano lo schermo e col passare degli anni a colpire il pubblico, oltre alla bravura e alla bellezza, è stata anche la sua vita privata. La donna infatti ha una storia d’amore molto bella con il collega e attore Luca Zingaretti. L’attore divenuto famoso per il suo iconico ruolo di Commissario Montalbano. Sono ormai 20 oltre 20 ani che i romanzi di Andrea Camilleri ci tengono compagnia il lunedì sera. L’attore è amatissimo dal pubblico per la sua bravura e il suo modo di fare divertente, enigmatico e affascinante. Zingaretti è una vera e propria icona del cinema italiano. Innegabilmente affascinante, con la sua storia d’amore insieme a Luisa Ranieri fa sognare il pubblico.

LEGGI ANCHE: Luca Argentero, tutti gli scatti con sua figlia appena nata: tenerissimi!

Luisa Ranieri, difficile che l’ha segnata: il racconto doloroso emoziona il web

La vediamo bellissima, affascinante, interpretare sempre ruoli di donne forti, in carriera, grandi visionarie della storie, come Luisa Spagnoli tra le tante. Ma in realtà la Ranieri deve la sua forza anche nella vita privata a diversi momenti bui che ha dovuto affrontare. In primis tra tutti la mancanza del padre e la morte anche del patrigno. Una tragedia dopo l’altra che l’hanno segnata e fatta soffrire. A rivelarlo è stata proprio lei durante un’intervista a ‘Da noi a ruota libera’, con Francesca Fialdini. 

Durante l’intervista le sue parole sono state forti e commoventi, tanto da far calare anche il silenzio in studio. “In tutte le storie che ho avuto non mi è mai mancato l’amore… E’ mancato nella parte finale della storia. Mi è mancato l’amore di mio padre soprattutto. Mi sarebbe piaciuto conoscerlo meglio… Nella vita si rinasce ogni volta che si affronta un dolore. Io ho perso mio padre molto giovane e ho perso il mio patrigno due anni fa. Da lì ogni volta bisogna ripartire e avere la forza di farlo“. Ha aggiunto poi un commento molto veritiero e toccante in cui ammette che i genitori li si apprezza davvero solo quando lo si diventa.