Renato Zero, sapevate che ha un figlio? L’incredibile storia che non tutti conoscono!

Renato Zero: sapevate che il cantautore ha un figlio? Vi raccontiamo una storia incredibile di cui forse non tutti siete a conoscenza!

Renato Zero (Instagram)
Renato Zero, avete mai visto suo figlio? Una storia incredibile che non tutti conoscono! (Fonte foto: Fan Page su Instagram)

L’estro del suo talento basta a presentarlo, un cantautore di una tale portata si fa fatica a non riconoscerlo. Renato Zero è un nome ed un volto famosissimo all’interno dello scenario musicale italiano. Una di quelle voci che ha fatto la storia nel panorama musicale della nostra nazione. I suoi successi musicali hanno accompagnato le nostre generazioni, e ad oggi risuonano ancora nella nostra mente. Come fossero indelebili. Una carriera di tutto rispetto che ci ha fatto conoscere il cantautore e le sue doti canore. Renato Zero però ha mantenuto privata la sua vita, dei suoi affetti infatti si sa poco. C’è una storia però che forse non tutti conoscono e riguarda suo figlio, lo avete mai visto?

LEGGI ANCHE >> Belen Rodriguez, ufficiale: svelato poco fa sesso e nome del bebè!

Renato Zero, chi è il figlio del noto cantautore: una storia meravigliosa!

E’ la storia incredibile del cantante e di suo figlio, Roberto Anselmi o meglio, Roberto Anselmi Fiacchini. Per chi non lo sapesse, il vero nome di Renato Zero è Renato Fiacchini. Il cantautore ha adottato Roberto quando lui aveva all’incirca 30 anni ed ha raccontato la loro storia in un’intervista diverso tempo fa. Roberto ha perso i genitori quando era ancora un bambino e per questo ha vissuto diversi anni in orfanotrofio. “Ero al cinema e noto questo ragazzino pettinato come Bart Simpson. Mi raccontò la sua storia: il padre era morto e la madre era malata. ” – racconta il noto cantautore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roberto Fiacchini Anselmi (@robertofiacchini)

In questo scatto, Roberto aveva condiviso una foto con il suo adorato papà nel giorno del suo 70° compleanno. Una delle tante testimonianze del bellissimo legame instauratosi tra padre e figlio.

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’

A Grazia durante l’intervista Renato racconta: “Sono sempre stato portato a prediligere le persone meno fortunate. Roberto aveva perso i genitori ed io ho sentito che era giusto potergli dare supporto morale, poi diventato anche istituzionale“. E così infatti, Renato Zero, assume Roberto come bodyguard nel ’93. Tra i due si era instaurato un rapporto bellissimo, e non avendo figli, il grande artista ha scelto nel 2003 di adottare Roberto. Il giovane infatti prese così il cognome del cantante e poté risultare a tutti gli effetti suo figlio. Il sogno di Renato Zero si avverò, e fu così che da allora si è creata una splendida famiglia.