Come lavare le tende di seta: il trucchetto infallibile che non avresti immaginato

Lavare le tende di seta richiede una cura mirata per evitare fastidiose pieghe sul tessuto o strappi improvvisi. Prova con questo trucchetto, vedrai che risultato! 

Nonostante in questi giorni il freddo stia incalzando, è pur vero che presto o tardi le temperature tenderanno ad essere molto più miti, sprigionando gli intensi profumi della Primavera ed il primo calore appena accennato. Un ottimo motivo per pulire le tende del salotto o delle finestre della camera da letto! Difatti, proprio loro tendono a raccogliere parecchia polvere e possono nel tempo sporcarsi. Bisogna però dire che non tutte le tipologie di tende vanno lavate allo stesso modo e per alcuni tessuti come il lino o la seta, bisogna agire in modo mirato per rispettare la natura stessa del tessuto. Ma come lavare quelle in seta? In lavatrice? A mano? A secco? Scopriamolo insieme in questa utilissima guida

LEGGI ANCHE: Tende e tappeti sempre profumati, con un magico prodotto ‘fai da te’

Lavare le tende in seta: con questo trucchetto non avrai più alcun tipo di problema

Come appena detto, le tende in seta richiedono un trattamento speciale e particolare e non possono essere lavate come qualsiasi altra tipologia di tessuto. Difatti, i nemici per eccellenza della seta sono il vapore, le alte temperature e la centrifuga, proprio per questo si sconsigliano i cicli in lavatrice. E’ di conseguenza difficile detergerle in modo accurato? Bisogna necessariamente ricorrere ad un esperto in lavanderia? In realtà, no. Con i giusti trucchetti, lavarle in casa non sarà mai stato così facile!

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’

lavare tende seta
Questo rimedio sarà perfetto sia per i colori chiari, sia per quelli scuri

Iniziamo con una spazzola morbida mettendoci in balcone per evitare che la polvere sul tessuto rimanga in casa. Eliminiamo quella più in superficie e poi sbattiamola delicatamente. Immergiamola in una capiente bacinella con acqua molto fredda, 1 bicchiere di aceto e 1 misurino di ammorbidente delicato. Mescoliamo in modo che gli ingredienti possano amalgamarsi e lasciamo a mollo non più di 10 minuti. In questo modo le fibre del tessuto non avranno il tempo di assorbire eccessivamente l’acqua. E’ molto importante non strizzarle mai, tantomeno sfregarle per smacchiarle. Se alcune parti presentano pertanto macchie di muffa o di sporco, basterà aggiungere qualche cucchiaino di bicarbonato. Eliminiamo l’acqua spremendole appena e poi stendiamole per la loro lunghezza, appendendole possibilmente in modo che non si creino delle pieghe. L’aria ed il sole saranno in grado di asciugarle a dovere evitando la formazione delle grinze. In questo modo, detergerle non sarà mai stato così facile!