Dimmi che capelli hai e ti dirò quando lavarli: ciò che forse non hai mai saputo

In base al tipo di capelli, lavarli con le tecniche giuste permetterà di avere sempre chiome ordinate e splendenti. Ma ogni quanto bisogna lavarli? Ci sono differenze tra i lavaggi dei capelli ricci e lisci? Scopriamolo insieme

Capelli ricci, lisci, ondulati, con boccoli, grassi o spenti e opachi. Ognuno di noi ha a che fare giornalmente con la propria chioma e non sempre acconciarla risulta un compito facile. Specialmente per chi è abituato a capigliature vaporose, con tantissimi capelli, gestirli potrebbe a volte essere un serio problema, soprattutto quando si parla del consueto shampoo. Come già molti di voi sapranno, lavare i capelli frequentemente, con il tempo può causare secchezza, debolezza e doppie punte, ragion per cui bisogna sempre regolarsi. Ma esistono delle differenze nel lavaggio tra i vari tipi di capelli? Ebbene si, scopriamo insieme perché

LEGGI ANCHE: Pelle rovinata post depilazione: 5 errori da non commettere assolutamente per una pelle perfetta

Dimmi che capelli hai e ti dirò quando lavarli: ad ogni tipologia il metodo giusto e consigliato

I capelli, che siano essi ricci o lisci, rilasciano degli oli naturali sulla cute, volti alla loro protezione da agenti esterni come smog, fumo, polveri e vari odori quotidiani. Se lavati troppo spesso, questi oli tendono ad essere prodotti con più facilità, pertanto bisogna virare ad una cura mirata per ogni tipologia. Vediamo insieme come fare in base al capello d’appartenenza:

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’ 

Capelli ricci: i capelli ricci, siano essi in stile afro o più larghi e meno fitti, nonostante necessitino di parecchie cure, hanno bisogno di pochi lavaggi durante la settimana. Difatti, rispetto ad un classico capello liscio, la loro porosità permette di poterli lavare ogni 4/5 giorni. Gli oli prodotti da questa tipologia si notano di meno sul cuoio capelluto, attutendo decisamente l’effetto ‘unto’, tipico dei capelli sporchi. Una perfetta cura potrebbe prevedere un lavaggio a settimana con shampoo e balsamo ed un lavaggio infrasettimanale con aceto e acqua. Riuscirete anche a ridurre il fastidioso effetto crespo!

capelli lavarli
I capelli tinti o schiariti dalla decolorazione andrebbero lavati sempre per un massimo di 2 volte a settimana con prodotti ultra delicati

Capelli lisci: i capelli lisci invece tendono a sporcarsi più velocemente, soprattutto quando vengono colpiti da vento e pioggia. Bisogna però dire che più vengono lavati, maggiori saranno le volte in cui si sporcheranno. Per questo motivo potrebbe essere opportuno lavarli nel fine settimana e nell’infrasettimanale successivo con prodotti specifici alla loro texture. Un trucchetto per eliminare il classico effetto unto potrebbe essere quello di pettinarli con un po’ di borotalco.

Capelli grassi o capelli secchi: anche se potrebbe sembrare un paradosso, i capelli grassi vanno lavati il meno possibile. Difatti, lavarli con una frequenza alternata periodica potrebbe solo incrementare la formazione degli oli, sporcandoli già dopo solo un giorno. Utilizzate prodotti naturali a base di ortica e rosmarino, volti a contrastare l’unto, mentre per i capelli secchi, lavaggi di 3 volte alla settimana con prodotti rimpolpanti potrebbe essere la migliore soluzione. Con questi consigli, i vostri capelli saranno sempre al top!