Piumini sporchi e maleodoranti: come lavarli in casa in tre semplici mosse

Piumini sporchi e maleodoranti: lavarli in casa è possibile e semplicissimo, come avere un risultato impeccabile in tre semplici mosse

Giubbino maleodorante
Giubbino maleodorante: 3 trucchi per lavarli in casa

I piumini, così come moltissimi capi del nostro armadio, siamo sempre stati abituati a vederli lavati e sistemati nelle lavanderie, senza però immaginare che possiamo facilmente lavarli anche noi a casa. I piumini portano caldissimo e sono davvero ideali per affrontare l’inverno nel migliore dei modi, ma per quanto belli e soprattutto comodi, hanno una pecca: assorbono gli odori. Che sia odore di sudato, che sia smog, camino oppure umidità, i giubbini fanno da spugna e assorbono tutti gli odori possibili. E ora che le giornate iniziano a riscaldarsi e noi vorremmo riporli per usare qualcosina di più leggero, sappiamo di non poterli mettere nell’armadio in questo stato. Quindi cosa fare se non si ha intenzione di portarli in lavanderia? La risposta è semplice, lavarli a casa è più semplice di quanto si pensi e soprattutto, molto più economico e sicuro. 

LEGGI ANCHE: Lavare le tende a casa: il trucco della nonna per renderle perfette senza stirarle

Piumini sporchi e maleodoranti: come lavarli in casa in tre semplici mosse

Vi abbiamo detto sicuro, non perché le lavanderie non siano in grado, assolutamente, ma perché spesso dovendo gestire moltissimi ordini non dedicano la stessa attenzione che potreste dedicare voi.

Per poter lavare il vostro piumino a casa avrete bisogno principalmente di due cose:

  • 1 bicchiere di bicarbonato di sodio
  • una vecchia federa di cuscino

Per evitare qualsiasi tipo di odore sgradevole procediamo in questo modo: per prima cosa controllate che nelle tasche non vi sia nulla, poi togliete eventuali pellicce, girate al rovescio il vostro giubbino e chiudete la zip. 

  1. Adesso nel bicchiere di bicarbonato aggiungete un pochino di acqua fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio. Strofinate il bicarbonato sotto le ascelle, sui polsi e sul colletto. Lasciate agire qualche istante.
  2. Piegate il giubbino e inseritelo nella federa. Optate per un lavaggio delicato a 20 gradi e una centrifuga poco energica al minimo dei giri. Importante: ammorbidente e detersivo metteteli nella stessa pallina all’interno del cestello. 
  3. Una volta tolto dalla lavatrice il giubbino deve essere sbattuto energicamente almeno 3 o 4 volte durante l’asciugatura all’aria, da preferire sulla gruccia. Sbattere il capo è importante per distribuire in modo omogeneo le piume dopo il lavaggio.