Moda inverno, dimmi che forma hai e ti dirò il cappotto giusto per te!

Ad ognuna, il cappotto giusto: ecco la guida veloce per la moda inverno che vi risolverà tutti i problemi 

cappotto
Moda inverno, dimmi come sei fatta e ti dirò il cappotto giusto per te!

La primavera, purtroppo, è ancora lontana. Davanti a noi si profilano ancora lunghe giornate uggiose e fredde, ma non per questo dobbiamo demoralizzarci. Possiamo affrontare il lungo inverno con energia e stile e proprio per questo motivo è arrivato il momento di fare la guida cappotti che tutte aspettavate. Avete mai sentito parlare della forma a pera o della forma a mela? Sono dei nomignoli comuni per indicare il corpo femminile e ognuna ha la sua. In base alla propria fisicità, vi indicheremo il modello del cappotto più adatto a voi. Iniziamo!

Leggi ancheMamme con stile, non farti intimorire dalla camicia bianca

Il cappotto giusto, ecco la guida perfetta

Partiamo con la prima categoria: la forma a clessidra. Il corpo a clessidra indica un punto vita molto stretto. Un classico esempio di un fisico a clessidra è l’attrice, orgoglio italiano, Sophia Loren. Con questa tipologia potete osare moltissimi modelli, soprattutto i giubbotti di pelle da biker. Il modello corto enfatizza il punto vinta stretto e slancia moltissimo la figura. Via libera con bomber e giacche!

Un’altra forma molto comune è quella a mela, che indica che non hai il punto vinta definito e tendi a distribuire il grasso soprattutto sulla pancia. Il cappotto perfetto per questa tipologia è quello dalla linea dritta, ben strutturato. Meglio ancora se ha spalline rigide che ridistribuiscono la figura e la rendono più armoniosa. In questo caso, meglio prediligere le linee semplici, senza troppi fronzoli.

SEGUITECI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’ 

Per chi, invece, ha una forma a pera vuol dire che il vostro punto debole sono glutei e cosce. Il cappotto ideale, in questo caso, è quello che si allaccia in vita e cade morbido sul sotto. Potete anche spaziare con cappe e mantelle dalle proporzioni larghe. Attenzione se scegliete il cappotto a vestaglia, ricordatevi che la vita dev’essere alta, altrimenti la figura si sbilancia e si ottiene l’effetto opposto. Se invece hai una corporatura a triangolo, con spalle larghe e bacino stretto, scegliete i cappotti ad uovo con le spalle basse (anche in questo caso, la mantella funziona benissimo!). Vi doneranno tantissimo.

Con questa guida veloce al cappotto perfetto, non potrai più sbagliare. Il vero segreto, in ogni caso, è seguire il tuo gusto personale e quello che ti fa sentire maggiormente a tuo agio. Ricordati di volerti bene sempre!