Primi dentini, come aiutare il tuo bambino contro il dolore

Rimedi casalinghi per la nascita dei primi denti, così puoi aiutare i tuoi bambini ad alleviare il dolore 

denti
Spuntano i primi denti al tuo bambini e vuoi aiutarli? Ecco dei consigli per mamme e papà alle prese con la dentizione (Foto di Mojpe da Pixabay)

La nascita dei primi dentini è un momento molto importante per i nostri piccoli e i genitori, ma può portare con sé dolori, fastidi e le conseguenti strilla. La dentizione, ovvero lo spuntare dei denti da latte, è un momento delicato, ma del tutto naturale e fisiologico. Se il bambino ha le gengive gonfie e arrossate, probabilmente è arrivato il momento ma è  sempre bene rivolgersi al pediatra per qualsiasi dubbio e informazione riguardante la salute dei vostri bambini. I genitori possono aiutare il bambino con questi consigli e rimedi, in modo tale da non trovarsi impreparati.

Leggi ancheMai più tabù sulle donne: educhiamo i nostri bambini alla parità di genere

Bambini e denti, un rapporto complicato

I primi denti spuntano solitamente intorno al sesto mese per concludersi verso i 6 anni, quando i denti da latte inizieranno a cadere per far spazio a quelli da adulto e dare inizio alla dentizione permanente. Il sintomo più comune di questo processo naturale sono proprio le gengive arrossate, che al tatto possono risultare più dure. Anche la salivazione e mancanza di appetito fanno parte dei sintomi. Vi accorgerete che in questa fase il vostro bambino tenderà a mordicchiare oggetti qua e là, proprio perché questo gesto porta giovamento alle loro gengive in crescita. Provate a comprare un giocattolino apposito da mordere.

Abbiate cura dell’igiene orale del vostro bambino, anche prima della presenza dei denti. Potete inumidire una garza sterile con dell’acqua fredda da passare sui dentini e sulle gengive dolenti. Ovviamente i denti da latte fanno male, proprio perché passano attraverso la gengiva e lacrime e strilla sono del tutto normali. Provate con un massaggio, il contatto della garza imbevuta in acqua fredda sarà anche un modo per attenuare il dolore. Non usate spazzolini o scovolini.

SEGUITECI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’

Ricordatevi che è un processo doloroso di per sé ed è quindi normale se vedete il vostro bambino agitarsi più del solito. Non agitatevi anche voi. Se il vostro bimbo dovesse presentare febbre, diarrea o altri disturbi evidenti, non esitate a chiamare il vostro pediatra che vi saprà consigliare su come agire al meglio per la salute del bambino.