Gravidanza e travaglio: 5 consigli degli esperti per affrontarlo serenamente

Gravidanza e travaglio, ogni donna lo vive in modo diverso: 5 consigli degli esperti per riuscire ad affrontarlo in modo più sereno possibile

Travaglio e gravidanza
Travaglio e gravidanza: consigli utili per affrontarlo serenamente

In nove mesi di gravidanza può succedere davvero di tutto e la coppia di neo genitori si troverà ad affrontare un vero turbine di emozioni. Ogni coppia, ma soprattutto ogni donna, si trova ad affrontare la gravidanza in maniera differente, non potrà mai esserci una gravidanza uguale ad un’altra. Ma questo fondamentalmente perché non esisterà mai un corpo uguale all’altro, quindi viene per conseguenza che anche le risposte agli stimoli saranno diversi. Ci sono donne che hanno raccontato di parti bellissimi, indolore per quanto possibile e soprattutto super veloci. Altre invece che avrebbero staccato la testa la marito a morsi, si scherza ovviamente, ma per dire che hanno sofferto moltissimo. Insomma, ogni esperienza è davvero molto personale, ma ci sono alcune linee guida che gli esperti si sentono a dare per riuscire a prepararsi in modo psicologicamente più sereno possibile al parto. Il fattore psicologico è non solo importante, ma davvero fondamentale. 

LEGGI ANCHE: Gravidanza e travaglio: tutti i sintomi che ne preannunciano l’inizio

Gravidanza e travaglio: 5 consigli degli esperti per affrontarlo serenamente

E proprio vista l’importanza del fattore psicologico, molti esperti, ma soprattutto gli specialisti in materia, sentono di dare alle partorienti dei consigli in merito al travaglio. Tutto questo al fine di renderlo quanto più sereno possibile. Avere una madre tranquilla psicologicamente e in grado di affrontare il dolore e quest’esperienza, rende anche il loro lavoro più semplice.

  1. Valutare l’idea di un corso preparto: vero che siamo in tempo covid, ma sono molte le strutture che offrono dei corsi preparto gratuiti o a prezzi esigui anche attraverso lezioni da remoto. Fare delle domande vi sarà certamente di aiuto e di conforto. E oltretutto vi sarà spiegato tutta la procedura con estrema chiarezza.
  2. Attendi il momento giusto per recarti in ospedale: non correre subito in ospedale al primo dolore. Stare in un ambiente familiare, con tuo marito o i tuoi genitori, ti darà sicuramente modo di rilassarti maggiormente. Quando le contrazioni si presenteranno a distanza di 2-3 minuti e dureranno circa 1 minuto, siete vicine al parto e quindi pronte per andare in ospedale.
  3. Asseconda e ascolta il tuo corpo: se senti il bisogno di cambiare posizione o fare una camminata, avvisa chi ti sta accanto e il personale che ti è di supporto. Non aver paura, chi ti sta accanto ti aiuterà a sentirti meglio.
  4. Prepara il necessario per il parto con largo anticipo: molte strutture consigliano di avere già tutto pronto dal settimo mese in poi. Preparare tutto il necessario con largo anticipo vi farà sentire più serene sulla paura di dimenticare qualcosa id importante.
  5. Vivi nel presente: cerca di concentrarti solo sulle emozioni presenti e su quello che ti circonda. Sono momenti unici e magici, nonostante il dolore.