I tuoi bambini si mangiano le unghie? Prova questo rimedio efficace, vedrai che risultato

I tuoi bambini si mangiano le unghie? Potresti ricorrere a questi trucchetti naturali per eliminare il fastidioso vizio

Chiariamo sin dal principio che, l’atto di mangiare le unghie è spesso motivo di disagio psicologico, soprattutto nei bambini. Ricorrere al rosicchiamento potrebbe essere una forma di nervosismo, momento di forte stress o di ansia, ragion per cui bisogna analizzare l’intera questione e capire se sia il caso di intervenire per evitare problematiche più serie durante la crescita e lo sviluppo del bambino. Non è per nulla raro che l’insorgere del problema si presenti quando i bambini iniziano a frequentare la scuola e questo ‘vizio‘ potrebbe protrarsi sino all’età adolescenziale. Inoltre, diversi studi hanno confermato quanto mangiare e rosicchiare le unghie possa essere dannoso per la salute, non solo perché la zona sottoungueale è ricca di batteri e germi, ma oltretutto il gesto ripetuto di continuo potrebbe compromettere lo smalto dentale. Vediamo insieme come approcciarsi al problema e come poterlo risolvere

LEGGI ANCHE: Cosa fare quando cade un dentino: i rimedi antichi della nonna dal successo assicurato

Se i tuoi bambini mangiano le unghie, prova questi rimedi naturali efficaci

Come già detto, il rosicchiare e mangiare le unghie potrebbe nel tempo recare diversi danni, dal punto di vista fisico ma anche psicologico. Cosa dovrebbe fare un genitore quando il problema persiste e tende a peggiorare? Vediamo insieme alcuni consigli utili:

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’ 

  • E’ innanzitutto importante che il genitore provi a capire le motivazioni che spingono il bambino a rosicchiare le unghie. Spesso è un gesto volto a calmare ansia, stress o varie frustrazioni, ragion per cui cerchiamo di comprendere cosa nostro figlio possa provare, se ci siano delle problematiche a scuola o tra gli amici. Parlare, sostenerli è il primo passo per fargli capire che siamo li per loro. Proviamo a fargli sostituire il vizio di rosicchiare le unghie con una pallina antistress ed eventualmente rivolgiamoci ad uno psicologo se il problema dovesse farsi serio.

    bambini mangiano unghie
    Se abbiamo ragazzi adolescenti che mangiano le unghie, come ad esempio nostra figlia, una ricostruzione in gel o semipermanente darà la possibilità di rosicchiarle di meno
  • In passato, questo vizio veniva corretto strofinando del peperoncino sulle dita, in modo da creare un riflesso nel bambino di rifiuto a mettere le mani in bocca, ma col tempo questa pratica è stata fortemente sconsigliata. Possiamo vagliare l’ipotesi di spalmare sulle dita del bambino del gel d’aloe vera che nutrirà la pelle, andrà a disinfettare e lenire quelle parti eventuali ferite. Inoltre, il gusto è piuttosto amaro, quindi il bambino potrebbe nel tempo abbandonare da solo il vizio per via del sapore rilasciato in bocca.
  • Un trucchetto che potrebbe dare ottimi risultati è quello di tenere sempre le unghie del bambino ben corte e curate, eliminando le pellicine ed eventuale pelle secca. Possiamo ricorrere all’olio d’oliva o all’aceto, in grado di ammorbidire la pelle e lenirla. Possiamo eventualmente parlare con il pediatra e capire se possa essere il caso di bendare per un periodo di tempo le dita del piccolo con delle garze.