Come igienizzare il materasso: due soli ingredienti per un risultato impeccabile

Igienizzare il materasso frequentemente è piuttosto importante per eliminare acari e batteri e con questo metodo sarà semplicissimo

Durante le ore notturne e nell’arco dell’intera giornata, il nostro letto può diventare un ambiente perfetto per la prolificazione di acari e batteri che col tempo possono indurre a fastidiose allergie e disturbi respiratori durante le ore di sonno. Una corretta igienizzazione è fondamentale per combatterli ed eliminarli e nonostante in commercio si trovino svariati prodotti adibiti allo scopo, spesso il loro odore è piuttosto forte e persistente, da non riuscire a farci chiudere occhio. Con alcuni trucchetti però è possibile disinfettare, smacchiare ed igienizzare a dovere il nostro materasso e con l’aiuto di qualche ingrediente di cucina, riusciremo nell’intento. Scopriamo i dettagli.

LEGGI ANCHE: Bucato splendente e brillante: ti servirà un solo ingrediente per un risultato incredibile!

Come igienizzare il materasso: aceto e limone per combattere ed eliminare gli acari

Non è sufficiente arieggiare la stanza appena svegli e scuotere federe e lenzuola per eliminare gli acari e i batteri. Difatti, gli aracnidi sono di dimensioni talmente microscopiche da attraversare le fibre del tessuto, rimanendo sullo stesso del materasso. E’ sicuramente importante creare un ricircolo d’aria ma bisogna sterilizzare a dovere le superfici su cui dormiamo ed in questo viene in nostro aiuto proprio il sole. Stendere alla luce solare le lenzuola, le federe e i cuscini per qualche ora riuscirà ad eliminarli.

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’

come igienizzare materasso
Un altro metodo per disinfettare il materasso è nebulizzare la superficie con acqua e bicarbonato e poi lasciare asciugare

 

Per igienizzare a fondo il materasso invece, basterà creare una miscela con 1 bicchiere di aceto ed il succo di 1 limone spremuto. Nebulizzarlo su tutta la superficie e lasciare agire per circa 1 ora, per poi asciugare con il phon o se disponiamo di un giardino o una grande veranda, direttamente al sole. Inoltre, per smacchiare quegli aloni ormai vecchi, basterà strofinare con un panno in microfibra un po’ d’acqua ossigenata, per poi lasciare agire. E’ oltretutto importante, affinché gli acari e i batteri possano essere eliminati con maggior sicurezza, cambiare le lenzuola massimo 1 volta a settimana, procedendo con un lavaggio in lavatrice a 60° per poi stirarli con il ferro da stiro. Il calore è il peggior nemico degli acari. Così facendo, i nostri sonni saranno tranquilli ed il nostro materasso sempre pulito, profumato ed igienizzato!