Mandarini, non mangiarli la sera: potresti stare veramente male

I mandarini sono frutti benefici per la salute ma gli esperti consigliano di non mangiarli la sera. Il rischio, infatti, è quello di sentirsi veramente male: scopriamo perchè.

I mandarini sono frutti particolarmente benefici per la salute, dal momento che contengono elevate quantità di vitamine che li rendono ideali da consumare in particolar modo durante la stagione invernale per contrastare il raffreddore, ma anche stati influenzali.

Mandarini mai la sera
Non bisogna mai mangiar ei mandarini la sera – Mammastyle.it

Ciò detto, però, non tutti sanno che, se mangiati la sera, possono rivelarsi estremamente rischiosi per la salute. In particolare, va detto che potrebbero finire per peggiorare il quadro clinico nei pazienti affetti da un determinato disturbo.

Mandarini: perchè non vanno mangiati la sera

Come già detto sopra, il mandarino è un frutto molto benefico per la salute per via soprattutto dell’elevato contenuto di potassio, un sale minerale che presiede ai processi fisiologici, tra cui la regolazione della pressione arteriosa come anche la contrazione muscolare. Oltre a ciò, va detto che i mandarini si caratterizzano anche per l’elevato apporto di vitamina B1, fondamentale nei processi che riguardano il metabolismo, ma anche il sistema cardiovascolare e nervoso.

Mandarini mai la sera
Quali sono i rischi se si mangiano i mandarini la sera – Mammastyle.it

Fatte le dovute premesse, però, può essere utile sapere che è bene non consumare l’alimento di sera. Anche se non esistono degli studi scientifici che accertano tale pericolo, è bene sapere che può essere in grado di peggiorare i processi che riguardano la digestione. Per via dell’acidità del succo, in particolare, si potrebbe andare incontro a sintomi anche molto fastidiosi, tra cui il reflusso.

Questo è un disturbo generato da un cattivo funzionamento del cardias, muscolo sito tra esofago e stomaco. In genere, è utile ad impedire la risalita e dunque la fuoriuscita degli acidi gastrici: di conseguenza, in presenza di un malfunzionamento, ciò può essere più difficile. In questo caso, dunque, è importante alimentarsi nel modo corretto e quindi evitare il consumo di questi frutti. Anche se, è bene precisare che i mandarini e gli agrumi in generale non sono gli unici alimenti da limitare o evitare in presenza di reflusso gastroesofageo. Gli esperti infatti vietano anche il consumo di cioccolato e cibi particolarmente ricchi di grassi e zuccheri.

Alla luce di quanto detto, il consiglio di limitare il consumo di mandarini vale soprattutto e soltanto nei pazienti che, come abbiamo visto già presentano problematiche legate alla digestione, in quanto possono peggiorarle. In tutti gli altri casi, però va precisato ancora una volta che si tratta di alimenti estremamente benefici per la salute per via dell’elevato apporto di vitamine C, A e B come anche di sali minerali. Proprio per questo, dunque, gli esperti consigliano di introdurli abitualmente nel proprio piano alimentare.