Il tuo partner è un narcisista? Ecco come scoprirlo facilmente secondo l’esperta

Hai una relazione con un partner narcisista? A questa domanda puoi trovare le risposte giuste attraverso i consigli dell’esperta!

Essere in una relazione implica un impegno da parte di entrambi, in teoria. Purtroppo nella pratica di tutti i giorni questo non sempre si rivela vero. Può succedere che uno dei due partner sia disposto a dare sempre di più, mentre l’altro può essere che manipoli l’altra persona e la porti a comportarsi in un certo modo. Ti è mai capitato di trovarti in una relazione simile?

partner narcisista
Come capire se si sta con un partner narcisista – mammastyle.it

In quel caso, non si parla di amore. O almeno, non lo è per entrambi. C’è chi dietro questa parola maschera un atteggiamento di cui non sempre ci si riesce a rendere conto. E purtroppo finisce che non ci si rende conto di essere in una relazione completamente sbagliata. Come fare per riconoscere in tempo l’errore? Non sempre è facile notarlo e spesso si finisce per ‘giustificare’ gli atteggiamenti del partner narcisista e manipolatore. Riuscire però a scorgere in questi comportamenti un campanello d’allarme, è di sicuro la prima mossa vincente. Come accorgersene? Seguiamo i consigli della dottoressa Pamela Busonero, avremo la possibilità di ‘metterci in salvo’ o, magari, di scoprire che siamo proprio noi a comportarci in un certo modo.

Partner narcisista e manipolatore: i consigli dell’esperta per ‘scovare’ gli atteggiamenti sbagliati

Come ‘smascherare’ un narcisista in una relazione di coppia? Beh, ci sono una serie di segnali ravvisabili che potrebbero aiutarci ad aprire gli occhi ed a comprendere che quella in cui siamo non è affatto una relazione sana. Cosa ci dice la dottoressa Busonero al riguardo? Riconoscere un narcisista è possibile attraverso una serie di atteggiamenti che mette in pratica nel quotidiano.

partner manipolatore
Partner narcisista? I segnali – mammastyle.it
  • Fascino e carisma: sono due delle caratteristiche con le quali un narcisista ‘adesca’ la sua ‘preda’. Il partner si sentirà ammaliato dal fascino del narcisista e questo comporterà un aumento della sua autostima;
  • Ipercritico: una persona narcisista è colei che in qualunque situazione ha sempre una parolina pronta a criticare ed a far sentire ‘sbagliato’ l’altro. Cerca in tutti i modi di far sentire quella persona sminuita così da creare dipendenza nei suoi confronti.
  • Camminare nelle scarpe dell’altro? No grazie. I narcisisti non sanno proprio immedesimarsi nelle situazioni altrui. Questo è un enorme difetto perché non permette loro di provare empatia nei confronti del partner, le cui emozioni e sentimenti saranno messi in un angolino.
  • Manca di empatia è vero, ma non sa nemmeno ascoltare: quante volte ci è sembrato di parlare col partner ma di avere l’impressione di non essere ascoltati? Il più delle volte il narcisista manipolatore prende la parola e finisce per parlare solo ed esclusivamente di se stesso.
  • Non chiede scusa: poiché pensa di essere sempre nel giusto finisce per pensare di avere sempre ragione. E questo lo porta a credere di non dover chiedere mai scusa. Piuttosto punta sui sensi di colpa dell’altro che finirebbe anche per implorarlo pur di chiedere scusa ancora una volta (anche se non ce n’è motivo).

Cosa fare in questi casi?

Quando si riconoscono atteggiamenti simili è bene cominciare a pensare di dover prendere dei provvedimenti per mettersi in salvo da comportamenti che rendono la relazione tossica. Cosa consiglia la dottoressa? 

Nel momento in cui si ‘smaschera’ il narcisista la cosa migliore è cercare di distaccarsi da quest’ultimo. In questo modo si smetterà di farsi manipolare dall’altro. Smascherato quell’atteggiamento è bene cominciare a non nutrire aspettative su parole o atteggiamenti che il partner narcisista potrebbe riservare. Per questo motivo è inutile pensare di riuscire a cambiarlo con il proprio amore, si finirebbe solo con l’essere ancora una volta vittime del suo gioco. Non è colpa tua, sii consapevole che non hai fatto nulla di male. Appoggiarsi al supporto di uno psicoterapeuta può essere una strada da intraprendere per svincolarsi da una situazione per sé, pericolosa.