Rigatoni con la pajata, la ricetta ‘zozza’ che la Sora Lella celebrava in tv

Hai mai provato i rigatoni con la pajata? Preparali subito, basterà un solo boccone per renderti conto della loro bontà. 

Una fra le cose del nostro Paese che ci viene invidiata in tutto il mondo è senza dubbio la nostra cucina, che con le sue antichissime ricette della tradizione, permette di portare in tavola piatti ricchi di gusto e con una storia davvero incredibile.

rigatoni pajata
Rigatoni alla pajata antico piatto romano- Mammastyle

Un tempo, quando la povertà dilagava e ci si doveva accontentare di quello che la terra offriva, si riusciva a sfamare intere famiglie con dei piatti per nulla ricchi ma che avevano un sapore unico. Queste ricette con il passare del tempo hanno fatto storia e sono entrate di diritto nei migliori libri di cucina che oggi abbiamo tutti in casa, fra queste non possiamo non menzionare la classica carbonara, che ancora oggi ci viene copiata (male) in tutto il mondo.

Prova anche tu i rigatoni alla pajata e te ne innamorerai al primo assaggio

Più la cucina è casereccia e più saremo sicuri di preparare dei piatti ottimi e che faranno felici grandi e piccini. Non sarà mai facile scegliere una sola ricetta, tutte avranno quel tocco in più che andrà ad attirare la nostra attenzione, oggi però, per facilitarvi in questo compito vogliamo svelarvi una delle migliori ricette della cucina romana, amata anche dalla grandissima Sora Lella e che ancora oggi fa impazzire chiunque la provi. Stiamo per mostrarvi i famosissimi rigatoni alla pajata e questi saranno gli ingredienti che vi serviranno:

  • 400 g di rigatoni
  • 800 g di pajata
  • 750 ml di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • Sedano
  • 50 g di lardo
  • Vino Bianco
  • Pecorini 
  • Peperoncino
  • Sale
rigatoni pajata
Ricetta per realizzare i ragatoni alla pajata- Mammastyle

Prima di procedere sappiate che la pajata dovrà essere necessariamente di un vitello di latte, quindi rivolgetevi al vostro macellaio di fiducia che saprà come farvela recapitare. Iniziamo con il procedimento:

  1. Prendete la pajata e dopo averla lavata accuratamente, ricavate dei pezzi lunghi più o meno 30 centimetri
  2. Con la sua stessa pelle unite le estremità formando delle piccole ciambelle
  3. In una padella versate un filo d’olio e fate rosolare cipolla e sedano tritati finemente, unite la pajata e lasciate cuocere per 10 minuti sfumando con il vino bianco
  4. Unite la passate, regolate di sale e peperoncino, abbassate la fiamma e cuocete per almeno due ore
  5. Passato questo tempo, mettete sul fuoco una pentola piena d’acqua e portate a bollore.
  6. Cuocete i rigatoni regolando di sale e quando saranno pronti scolateli e uniteli alla padella con in condimento, lasciate insaporire un paio di minuti
  7. Impiattate, spolverate con il pecorino e assaporate la sua delizia.

Un piatto di origine poverissime, ma che vi permetterà di portare in tavola una vera prelibatezza.