Instagram, Facebook, Tik Tok: clamoroso, scatta la denuncia

Facebook, Instagram e Tik Tok sotto il mirino, ecco come e quando potrebbe scattare la denuncia: meglio non commettere errori!

L’epoca che attualmente stiamo vivendo è caratterizzata senza dubbio dall’uso, forse anche ossessivo, della tecnologia. Tutto ormai sembra girare intorno ad essa e non ci sarà giorno in cui non andremo ad usare dispositivi all’avanguardia che hanno decisamente cambiato la nostra vita.

Facebook denuncia
Scatta la denuncia per Facebook ed altri famosi social- Mammastyle

Quello che sicuramente ha cambiato il modo di ‘vivere’ ma soprattutto quello di comunicare, è stato senza dubbio l’introduzione in società degli smartphone e con essi tutte quelle applicazioni che oggi vengono maggiormente usate e a cui dedichiamo anche ore intere delle nostre giornate. Una delle prime cose che facciamo al mattino appena svegli e una delle ultime prima di andare a dormire, è quella di dare uno sguardo al nostro smartphone e di fare un giro veloce sui vari sociali a cui siamo registrati.

Facebook, Instagram e Tik Tok, scatta la denuncia! Ecco cosa sta succedendo

Nonostante i social siano nati con il semplice scopo di intrattenere i propri utenti con contenuti divertenti e ‘leggeri’, con il passare del tempo sono diventati un vero e proprio pericolo. Sono sempre di più le persone che ne hanno fatto una vera e propria ossessione e passeranno gran parte della giornata a condividere foto, video, post e tanto altro ancora. Più si andrà avanti con i giorni e più queste cattive abitudini avranno ripercussioni, anche serie, sulla nostra vita quotidiana.

Facebook denuncia
Facebook, Instagram e Tik Tok denunciati! Mammastyle

Quello che preoccupa maggiormente, è la grandissima influenza che social come Facebook, Instagram, Tik Tok e Snapchat stanno avendo anche sui più piccini, che cercando di imitare quello che vedono, si trovano in situazioni anche di estremo pericolo e mettono al rischio non solo la loro vita, ma anche quella di chi gli sta più vicino. Una piega sicuramente diversa da quella che si aspettavano i grandi colossi di queste applicazioni e che spesso li ha costretti ad intervenire con misure estreme.

Proprio per questo nel distretto scolastico di Seattle è accaduta una cosa, al momento, unica nel suo genere e che sta andando avanti nonostante lo scetticismo iniziale di molti. È accaduto infatti, che circa un centinaio di scuole con un totale complessivo di 50 mila alunni, hanno fatto causa a questi grandi colossi social, tra cui appunto Facebook, Instagram, Tik Tok. Le motivazioni hanno davvero dell’incredibile, qui vi riportiamo un piccolo estratto della denuncia “Gli imputati hanno sfruttato con successo i cervelli vulnerabili dei giovani, agganciando decine di milioni di studenti in tutto il Paese”. In pratica questi grandi colossi sono stati citati per avere creato una vera e propria dipendenza nei giovani del paese.

Come detto all’inizio si tratta al momento di un caso isolato, ma se dovesse andare avanti non di esclude la nascita di qualche movimento che potrebbe dichiarare ‘guerra aperta’ a chi finanzia questi social.