Quando si dice: “Buongiorno, buon pomeriggio e buonasera”, eviterai clamorose brutte figure in casa d’altri

Quando si dice: “Buongiorno, buon pomeriggio e buonasera” ?, scoprilo per evitare clamorose brutte figure a casa d’altri! 

Tra le regole di ‘buona educazione’ che ci hanno insegnato da bambini e che oggi insegniamo ai più piccoli, c’è di sicuro quello di volgere sempre un saluto alle persone che incontriamo.

brutta figura
Evita una brutta figura con gli ospiti, Mammastyle

Specie se stiamo entrando in casa loro. Nelle vesti di ospiti, è sempre bene fare bella figura. E questo passa anche dal saluto. Entrare in casa di qualcuno e non dire “Permesso, buongiorno, buon pomeriggio o buonasera” è un gesto di cattivissima educazione che non passa di certo inosservato. Il padrone di casa sappiatelo, se la legherà al dito quell’occasione in cui siete entrati di soppiatto in casa sua senza salutare. Ma attenzione. Fra le regole di bon ton che ci insegnano, c’è anche quella di volgere il giusto saluto. Ad esempio, voi sapete quando è il caso di dire buongiorno, buon pomeriggio o buonasera? Ecco cosa bisogna sapere per non fare brutte figure!

Quando si dice Buongiorno, Buon pomeriggio o Buonasera: così eviterai di fare brutta figura con i tuoi ospiti o quando sei tu l’ospite!

Ospiti in casa di amici o parenti cerchiamo sempre di ridurre al minimo il rischio di fare qualche brutta figura. Se presentarsi in ritardo è sinonimo di maleducazione nei confronti dei padroni di casa, anche fare un saluto sbagliato può essere etichettato come errore. In poco tempo, in casa d’altri, vedremo incollata su di noi l’etichetta di ospiti maleducati e scortesi. Ma noi non vogliamo fare brutte figure, per questo vogliamo chiarire in quali momento della giornata è giusto utilizzare “Buongiorno, buon pomeriggio o buonasera”.

persona indecisa
Quando dire Buongiorno, Buon Pomeriggio o Buonasera, Mammastyle
  • Di norma, si usa adoperare una di queste tre formule a seconda della fascia oraria nella quale ci troviamo. Solitamente, dalle prime luci del mattino sino all’ora di pranzo, le 13:00 circa, si utilizza la formula del “Buongiorno” quando si risponde al telefono, quando si entra in un negozio o quando si arriva a casa di altri o quando li si accoglie nella propria dimora;
  • quando invece ci troviamo nella fascia oraria che va dalle ore 13:00 alle ore 17:00, è bene invece in quel caso utilizzare la formula del :”Buon pomeriggio”, in tutte le situazioni in cui si usa porgere un saluto all’altro.
  • Da dopo le 17 invece, la formula più utilizzata è quella del “Buonasera”. A partire quindi da quello che possiamo considerare ‘secondo pomeriggio’ fino a sera, l’espressione più comune e più adatta è la suddetta. In questo caso quindi, qualora ci presentassimo come ospiti a casa di amici o parenti a partire da quell’ora, usare l’espressione del Buon pomeriggio è considerata un errore. Finiremmo così per fare una pessima figura.

E tu, questo lo sapevi?