Cosa non dovrebbe mai dire un buon capo al lavoro: ti è mai capitato di sentire queste frasi?

Credi di avere davvero un buon capo? Per esserne certo sappi che ci sono delle frasi che non dovrai mai sentirti dire: presta attenzione.

Non sempre sarà facile riuscire a lavorare in un ambiente sereno e professionale, spesso infatti rapporti tesi con i colleghi o anche delle incomprensioni con il proprio capo, possono rendere meno piacevole le ore da passare con loro.

buon capo
Essere buon capo. Credit: Adobe-Stock Mammastyle

Più l’ambiente sarà positivo e più si riuscirà a lavorare serenamente e questo non farà altro che portare ottimi risultati. Una squadra che lavora in armonia sarà capace di concentrarsi al meglio e di conseguenza i frutti non tarderanno ad arrivare. Una squadra, anche se la migliore di questo mondo, per riuscire ad andare avanti nel modo giusto e soprattutto in modo vincente, dovrà essere guidata da un buon capo, che con i suoi saggi consigli saprà indirizzare nella giusta direzione il su team.

Per essere un buon capo saranno queste le frasi che non si dovranno mai pronunciare

Non basta farsi chiamare ‘capo’ per essere tali, infatti, riuscire a guidare un gruppo di persone grande o piccolo che sia non è affatto una cosa semplice. Spesso ci si farà prendere dalla smania di potere e si commetteranno degli errori che andranno ad influire su tutto il team irrimediabilmente. Basterà davvero poco per vanificare il duro lavoro di tutti.

buon capo
Vero capo. Credit: Adobe-Stock Mammastyle

Esattamente come con i propri colleghi, anche l’armonia con il capo sarà indispensabile per riuscire ad ottenere buoni risultati. Un capo con cui non ci sarà dialogo, che continuamente metterà sotto pressione i suoi collaboratori non potrà di certo pretendere che le cose vadano nel migliore dei modi. Inoltre, affinché la situazione sia sempre il più distesa possibile, ci saranno alcune cose che non dovrebbero mai e poi mai essere dette e certi atteggiamenti che dovranno essere evitati. Volete alcuni esempi? Ve li riportiamo immediatamente:

  • Mai minacciare i proprio collaboratori– alcuni, in modo del tutto sbagliato, pensano che ‘minacciare’ i proprio collaboratori in qualsiasi modo inerente al lavoro possa renderli più produttivi, in realtà è esattamente l’opposto. Collaboratori stressati rendono meno e di conseguenza la produttività ne risentirà:
  • Cercare di riconoscere i proprio meriti– gratificare i propri collaboratori li renderà sicuramente più fieri e soddisfatti. Non è necessario farlo ogni giorno, ma sarà importante farlo soprattutto quando insieme si raggiungerà un importante obiettivo;
  • Cercare di prendere inconsiderazione le loro proposte– ascoltare le idee di tutti li renderà non solo partecipi, ma li aiuterà anche a sentirsi parte del team. Insieme valuterete se sarà il caso di metterla in pratica o meno;
  • Sottovalutare le loro perplessità e preoccupazioni– un buon capo ha a cuore il benessere dei propri collaboratori. Se qualcuno di loro ha delle lamentele o delle perplessità sarebbe preferibile ascoltarle e non sminuirle.

Basteranno questi piccoli accorgimenti e si avrà una squadra sempre soddisfatta, felice e soprattutto produttiva.