Lavarsi con il guanto di crine: dovete utilizzarlo subito. Ecco perché

Consigli di cura e bellezza: lavarsi con il guanto di crine, ecco perché dovete utilizzarlo subito. Tutte le informazioni utili.

Per la cura della pelle del corpo è molto utile il guanto di crine, che svolge una funzione esfoliante, rimuovendo cellule morte e parti di pelle indurita e lasciando in questo modo una pelle perfettamente liscia.

lavarsi guanto crine
Lavarsi con il guanto di crine: dovete utilizzarlo subito. Ecco perché (Adobe Stock)

Molte di voi conosceranno di sicuro e avranno già utilizzato il guanto di crine. È un guanto abbastanza grande, realizzato con fibre animali o vegetali a trama grossa. Le fibre di origine animale vengono dalla coda e dalla criniera dei cavalli. Per questo motivo è chiamato guanto di crine. Oppure le fibre possono essere di origine vegetale, ricavate da piante come l’Agave Sisalana o la Palma Nana. Una scelta quest’ultima più rispettosa degli animali.

Il guanto di crine è molto facile da usare. Qui di seguito vi diamo qualche consiglio su come utilizzarlo e perché. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Lavarsi con il guanto di crine: dovete utilizzarlo subito. Ecco perché

Il guanto di crine svolge un’azione esfoliante sulla pelle del corpo, rendendola più liscia e luminosa, grazie all’effetto della sua fibra rugosa. Il suo abituale utilizzo, pertanto, è un vero e proprio trattamento di bellezza.

Lavarsi con il guanto di crine, infatti, rimuove le cellule morte, quelle che danno un aspetto grigio alla pelle, e soprattutto aiuta a eliminare o ridurre duroni, parti ruvide e peli incarniti.

Il guanto va usato sotto la doccia con un buon docciaschiuma non aggressivo, per un lavaggio più profondo. In questo caso, va prima bagnato bene con acqua calda e poi va versata qualche goccia di detergente direttamente sul guanto. Passatelo su tutto il corpo con movimenti circolari dal basso verso l’alto, distribuendo il docciaschiuma in modo uniforme e massaggiando la pelle in modo delicato ma deciso. Il massaggio avrà anche l’effetto di stimolare la circolazione sanguigna.

Poi sciacquate bene con acqua tiepida. Né troppo calda né troppo fredda. Asciugatevi bene ma delicatamente e applicate sulla pelle una buona crema o un buon olio idratante. La vostra pelle sarà perfetta.

lavarsi guanto crine
Guanto di crine (Adobe Stock)

Il guanto di crine può essere utilizzato anche sulla pelle a secco, insieme a oli naturali. In questo caso inumidite il quanto con acqua tiepida e poi versateci sopra delle gocce di olio di mandorla o olio di argan. Quindi passate il guanto sulla pelle asciutta, sempre con un massaggio circolare dal basso verso l’alto. Infine fatte una doccia con un detergente delicato per rimuovere la pelle morta e i residui. Poi applicate una buona crema nutriente per il corpo.