Coppia infelice, come capirlo? Te ne accorgi subito se fai attenzione a questi dettagli

Coppia infelice, come capirlo? Sono questi i dettagli che ti aiuteranno a capirlo: ecco a cosa devi fare assolutamente attenzione

In una relazione amorosa, non è sempre tutto rose e fiori come spesso vogliono farci credere nei film d’amore. Talvolta, è proprio dalle incomprensioni che si impara in realtà molto dell’altro e si capisce come rapportarcisi in modo migliore ed andare insieme verso la risoluzione del problema, qualora sia questo ciò che entrambi desiderano.

coppia infelice
Coppia infelice: segnali (Credits:Adobe)

L’amore, è un sentimento che si coltiva nel tempo. Non è mai statico, è soggetto ai cambiamenti interni alla coppia soprattutto. Quando gli equilibri interni cambiano, anche i sentimenti possono subire una ‘trasformazione’ e possono evolversi, in modo positivo o in modo negativo. Sta alla coppia ovviamente cercare di capire come far andare le cose. Quando però alcuni pezzi importanti all’interno del puzzle di una coppia felice vengono a mancare, ecco che subentrano la frustrazione, la rabbia.. Sentimenti che tendono ahimè a generare infelicità.

Quest’infelicità però viene spesso trascinata, e piuttosto che andare alla radice del problema e ad una sua eventuale risoluzione, diventa un lungo strascico di problemi che la coppia porta con sé utile a costruire col tempo un muro tra i due partner invalicabile. Ma come riconoscere quindi una coppia infelice? Porgendo attenzione a questi dettagli, non ci sarà difficile capirlo.

Coppia infelice, i segnali ai quali bisogna fare attenzione

Come si riconosce una coppia infelice? Alcuni segnali possono aiutarci a capirlo, risuonano come campanelli d’allarme per farci capire che bisogna far qualcosa per ritrovare l’armonia perduta o per voltare ahimè pagina perché ormai la relazione è giunta al capolinea.

coppia infelice
Coppia infelice: come capirlo (Credits: Adobe)
  • Mancanza di comunicazione: non comunicare è uno degli errori più grandi che una coppia possa commettere. La comunicazione, una comunicazione sana, apre i due partner ad un confronto tra i due che permette loro di capire in quale stato della vita si trovano i due. Quando due persone sono in una relazione da molto tempo, non considerano il fatto che con il passare del tempo, gli equilibri tendono a mutare anche per l’influenza dei fattori esterni, come le ambizioni personali, il lavoro, il rapporto con gli altri. Quando manca la comunicazione e quindi manca il vero confronto, il rapporto rischia di sgretolarsi.
  • Trascorrere insieme del tempo di ‘qualità’. Ebbene, come in tutte le cose si dice sempre che non è la quantità, ma la qualità ad avere maggiore importanza. Anche nella coppia, stare insieme 24h su 24h e non avere nulla da dirsi, stare uno accanto all’altro ma appiccicati alla tv o al cellulare, senza condividere dei reali momenti insieme, fa perdere la passione primordiale all’interno della coppia. C’è bisogno non solo del dialogo, ma anche di dedicarsi ad attività che vedono la partecipazione di entrambi. Quindi, alzatevi da quel divano, posate quel cellulare, e fate qualcosa di bello insieme!
  • Ascolto: se la comunicazione è unilaterale, e parla sempre uno solo ma l’altro non è aperto al dialogo o all’ascolto, in tutte le situazioni in cui la coppia si troverà, cadrà sempre in crisi e piuttosto che cadere in piedi alla fine della tempesta, rischieranno di uscirne tramortiti.

L’amore, è anche un contatto fra anime, e se il rapporto non si coltiva nella giusta maniera, il contatto finisce per esaurirsi. L’amore vuole attenzione, alle piccole cose, soprattutto.