Non è un semplice bonus, ma ti permetterà di ottenere un notevole risparmio non solo in bolletta

Identificarlo come un semplice bonus sarebbe davvero riduttivo: questo è perfetto per farvi ottenere un risparmio notevole.

Ascoltando quello che ormai dicono tutti i giornali e telegiornali, quelli che ci stiamo preparando a vivere saranno dei mesi davvero duri e complicati. Soprattutto in vista dell’inverno, c’è la possibilità di dover modificare tutte le nostre abitudini per quanto riguarda l’utilizzo dei riscaldamenti e non solo.

semplice bonus
Bonus per casa. Credit: Adobe-Stock

A causa dei continui rincari e della guerra in Ucraina, che sta mettendo a dura prova anche le nostre riserve di gas, questo inverno molto probabilmente dovremmo iniziare a convivere con temperature più basse in casa e usare pochi elettrodomestici alla volta. Insomma, un quadro piuttosto nero, che al momento non sembra avere margini di miglioramento. Proprio per questo, dopo le prossime elezioni che si terranno domenica 25 settembre dalle ore 7 fino alle ore 23, il governo dovrà valutare esattamente cosa fare e quali misure adottare.

Non è un semplice bonus, ma vi permetterà di ottenere notevoli risparmi

Da sempre si cercano fonti alternative per produrre calore ed energia in casa. In molti infatti, hanno deciso d’installare dei pannelli solari per quanto riguarda la produzione di energia elettrica e il pellet per riscaldare casa. Entrambe le spese ovviamente hanno un costo abbastanza rilevante, che però verrà sicuramente ammortizzato con il tempo.

semplice bonus
Bonus per pellet. Credit: Adobe-Stock

Per quanto riguarda i pannelli solari, è stato il colosso svedese Ikea a proporre alcune soluzioni vantaggiose. Per quanto riguarda l’installazione del pellet, sappiate che esistono una serie di agevolazioni fiscali, che vi permetteranno di poterlo avere ottenendo un netto risparmio.

Quello sicuramente più vantaggioso dal punto di vista economico è senza dubbio l’Ecobonus. Questa tipologia d’incentivo prevede detrazioni dal 50 fino all’85% e una detrazione del 50% per la realizzazioni d’impianti per impianti di climatizzazioni invernali.

Se non rientrare nei requisiti per richiedere l’Ecobonus, potrete provare ad avere il Bonus ristrutturazione valido fino a dicembre 2024. Tra gli interventi ammessi in questo tipo di bonus, c’è anche l’installazione di camini e stufe a pellet. Verrà ripartito in 10 rate annuali in detrazioni fiscale sull’Irpef.

Infine c’è la possibilità di poter usufruire anche del Conto termico del GSE (gestore servizi energetici) e consiste in un rimborso fino al 65% per l’installazione di nuove stufe a pellet. Questo però a differenza dei primi due, riguarda le Pubbliche amministrazioni e se il valore non supera i 5mila euro, verrà rimborsato con una rata unica, in caso contrario sarà diviso in rate annuali.

Da come vedete c’è davvero una vasta scelta per poter installare una stufa a pellet in casa. Scegliete sempre quella adatta alle vostre esigenze e soprattutto rivolgetevi sempre ad esperti, che sapranno consigliarvi la cosa giusta ed installeranno il tutto senza difficoltà.