Se hai ‘fiutato’ un tradimento puoi controllare Whatsapp in questo modo

Sospetti lui ti tradisca? Hai fiutato un tradimento nell’aria? Allora devi assolutamente controllare Whtsapp in questo modo.

Il cellulare è sicuramente utile per tanti motivi: rintracciare le persone, messaggiare, fare foto e così via. Ma molto spesso può anche diventare uno strumento pericoloso, soprattutto per le coppie.

tradimento
Cellulare tradimento – Credits: Adobe Stock

Molto spesso infatti si sospettano tradimenti e questa tesi, se prima aveva bisogno di un investigatore privato per poterla affermare, ora può essere svelata in poche mosse. Come? Servendoci di Whtsapp, attraverso un metodo semplicissimo che vi spiegheremo di seguito. Se anche tu hai fiutato un tradimento, allora dovrai fare questo.

Aria di tradimento? Ecco come potresti scoprire qualche indizio servendoti di Whatsapp

Whatsapp è un servizio online, un social, che ci permette di comunicare con le altre persone vicine o lontane che siano. Ci permette di scambiarci video, foto, messaggi vari e anche videochiamate. Di certo è stato molto utile durante la pandemia, per farci mantenere un minimo di contatto umano con le persone al di là della nostra casa, ma è anche utile tutte le volte che vogliamo semplicemente chiacchierare con qualcuno mentre siamo in casa.

Ma come ogni oggetto e come ogni servizio online, quest’ultimo è un’arma a doppio taglio. Potrebbe essere molto pericoloso se il vostro partner sospetta un tradimento da parte vostra o potrebbe giovare a voi se il sospetto del tradimento è da parte vostra. Vediamo allora in che modo possiamo utilizzarlo.

tradimento
Presunto tradimento Whatsapp – Credits: Adobe Stock

Il modo più semplice per utilizzare Whatsapp sicuramente è controllare l’ultimo accesso. Questo, se coincide con l’orario in cui il vostro partner ha mandato un messaggio a voi, allora non può essere sospetto. Se invece vedete che il messaggio di buonanotte a voi è stato mandato alle 00.15 e l’ultimo accesso è alle 2.05 allora c’è qualcosa di cui preoccuparsi. Ovviamente tutto ciò tenendo sempre conto del fatto che l’altra persona, o stesso noi, abbia l’ultimo accesso visibile.

Altro metodo è controllare le chat archiviate. Qui di certo entriamo un po’ più nel personale e potrebbe quasi essere una violazione della privacy, ma di certo potremmo scoprire molte cose se sbirciamo tra l’archivio delle chat. Allo stesso modo possiamo comportarci con lo stato o con la foto profilo, che può essere vista solo da alcune persone e non da tutte. Questo potrebbe avvalorare ancor di più la nostra tesi.

Ovviamente sono solo ipotesi, per avere la conferma dovremmo cogliere il nostro partner in flagrante e vedere poi in che modo riesca a giustificare tutto quello. Fino ad allora potremmo semplicemente servirci di questi mezzucci, abbastanza subdoli, per andare fino in fondo alla questione. Facciamo molta attenzione però a non essere scoperti, perchè il tutto, in un batter d’occhio, potrebbe rivoltarsi contro di noi.