La tua pianta sta per abbandonarti? Se la vedi un po’ giù usa questo metodo: è infallibile

0
3
metodo
Metodo infallibile per piante - Credits: Adobe Stock

Caldo e piante non vanno per niente d’accordo! Se sta per abbandonarti vediamo insieme come risollevarla con questo metodo.

Questo caldo afoso degli ultimi giorni ha distrutto le nostre care piantine. Chi di noi non sogna di avere un giardino o un balcone colorato, rigoglioso e davvero splendido da osservare? Ebbene ciò potrebbe essere possibile se non fosse per il caldo.

metodo
Cura pianta con questo metodo – Credits: Adobe Stock

Le alte temperature, sin dall’antichità, portano all’afflosciamento delle piante e alle volte anche alla loro morte. Per evitare di creare un vero e proprio dramma, di distruggerle tutte dovremmo adottare questo metodo infallibile per risollevarle. Vediamo insieme di cosa abbiamo bisogno e come poterle rimettere in sesto.

Il metodo che tutti stavamo aspettando per risollevare le nostre piante: ecco di cosa hai bisogno

Il caldo afoso di questi ultimi mesi ha davvero fatto danni immani, non solo per noi essere umani. Se noi, che abbiamo la tecnologia dalla nostra parte, abbiamo i metodi per poterci raffreddare in caso di caldo eccessivo, non abbiamo saputo resistere al caldo si questi mesi a volte anche collassando; immaginate le piante e gli esseri viventi tutti come abbiano potuto passare questi due mesi infernali.

La cosa preoccupante però è che in realtà è un caldo piuttosto anomalo, che nessuno mai si aspetta e che nessuno sa gestire. Solitamente ogni anno parliamo di incendi e alte temperature nel mese di agosto; quest’anno invece il tutto è iniziato con largo anticipo e sta spaventando davvero tutti. Se molto spesso non sappiamo cosa fare per i boschi e le grandi foreste, possiamo invece aiutare le nostre piantine sul balcone per evitare che muoiano anche loro.

metodo
Pianta metodo infallibile – Credits: Adobe Stock

Il metodo infallibile di cui spesso si parla e che dobbiamo adottare anche in questo caso è l’acqua. Ebbene, una cosa così semplice, alla base di tutto e presente in ogni dove, può davvero salvare la vita alle nostre piantine? La risposta è sì. Bisogna però utilizzarla con cautela e in modo diverso da come facciamo solitamente.

Dobbiamo iniziare non più ad innaffiare le piante da sopra, come facciamo solitamente, ma alzare proprio la pianta dal vaso, per guardare bene le radici. A questo punto, se sono molto secche, iniziamo a bagnare un po’ alla volta (per evitare che possa distruggersi) il terreno. In questo modo possiamo ridare vitalità alle radici delle nostre piantine, senza distruggerle. Una volta che ci siamo assicurati che il terreno è ben umido e pronto per riprendere la sua funzione, portando vita a tutte le foglioline, possiamo passare allo step successivo.

Questo piccolo metodo ci servirà per far sì che l’intera pianta possa riprendersi: consiste nel mettere in una bacinella dell’acqua tiepida ed immergervi la pianta con tutto il vaso per circa 10 minuti. In questi modo le radici inizieranno a succhiare acqua e a darla un po’ alla volta alle foglie, lasciando il terreno idratato. Fatto ciò, continuiamo, nei giorni successivi, ad innaffiare le nostre piante come siamo soliti fare.