Quale aspirapolvere scegliere per la propria casa? Eccoti qualche consiglio super utile

Eliminare lo sporco da casa propria è importante e per farlo bisogna usare l’aspirapolvere: quale modello scegliere in base alle varie esigenze? Eccoti qualche semplice consiglio per individuare il migliore!

L’aspirapolvere è certamente uno degli elettrodomestici più importanti in assoluto. Grazie ad esso possiamo eliminare in una sola passata polvere, sporco, briciole oppure residui di peli e capelli, così come quelli di animali che come ben sappiamo, hanno la tendenza a rimanere ancorati alle superfici o sui tessuti. Ovviamente in commercio non troviamo una sola tipologia di aspirapolvere, anzi, negli ultimi tempi ne sono stati inseriti davvero tanti, tutti con funzionalità diverse e sofisticate!

scegliere aspirapolvere per casa
Eccoti alcuni consigli per scegliere l’aspirapolvere che fa per te!
Credits_pixabay

Al momento quelli della Dyson sembrano corrispondere a quell’esigenza di pulire e disinfettare a dovere tutte le superfici, tuttavia come possiamo individuare il giusto aspirapolvere in base alle nostre esigenze? Eccovi una breve guida che sicuramente potrà tornarvi molto utile!

Come scegliere l’aspirapolvere per casa propria: eccoti qualche consiglio utile

Potrebbe sembrare facile comprare un nuovo aspirapolvere: ci si reca in qualche negozio specializzato, si chiede aiuto ad un commesso e poi ci si dirige in cassa per pagare. Tuttavia, prima ancora di acquistare dovremmo tutti noi imparare a riconoscerne uno ottimo, ma soprattutto che possa corrispondere alle nostre esigenze. Ma perché? Non tutte le case sono uguali, non tutti i membri della famiglia sono uguali. Scopriamo quindi qualche consiglio che certamente non avreste preso in considerazione!

aspirapolvere per casa
Ricordiamoci di scegliere un aspirapolvere che contenga gli accessori che facciano davvero al caso nostro come spazzole per peli di animali o utili per moquette o parquet!
Credits_adobestock

Prima di tutto, ricordiamoci che l’aspirapolvere funziona con l’energia elettrica. Pertanto se siamo soliti utilizzarlo spesso, scegliamone uno con classe energetica elevata, ad esempio A+++, in modo da poter risparmiare. Anche la potenza in watt ha il suo perché, infatti aspirapolvere con un watt tra i 1000 e i 1200 potrebbero farci spendere solo soldi in bolletta, senza pulire a dovere. Un buon elettrodomestico dovrebbe avere un wattaggio di circa 2000 con watt aria tra i 250 e 400.

Oltre alla potenza, bisogna poi considerare grandezza e modello: i classici possiedono un corpo più o meno largo, con un tubo flessibile ed uno rigido, cavo da attaccare alla presa di corrente e avvolgicavo. Eppure dovremmo considerare le nostre esigenze familiari. Se ad esempio viviamo in una casa grande, con più piani o comunque di parecchie stanze, quelli senza filo a ricarica potrebbero fare al caso nostro poiché non avremmo l’incombenza di trasportare il corpo in tutto l’appartamento. I raccoglitori della polvere possono essere a sacchetto oppure a serbatoio, prediligendo questi due la raccolta dello sporco sarà certamente più sicura. In ultimo, ma non per importanza, consideriamo anche le prestazioni. Se siamo sempre di fretta, potremmo investire un po’ più di soldi nella scelta di un modello che possa aspirare e lavare allo stesso tempo, mentre se abbiamo del tempo da dedicare alla casa, un classico modello non troppo dispendioso potrebbe ugualmente darci soddisfazioni!