Traslocare in casa al mare: ecco come rendere facile il tutto senza stress

Devi traslocare in casa al mare nel weekend? Non entrare nel panico e segui questa breve ma utile guida: verrà tutto più facile!

Amici di Mammastyle, ormai l’estate è una certezza: il caldo fa il suo gioco, ci stressa e non vediamo l’ora di fare un bel tuffo al mare per poterci rinfrescare. Chi purtroppo ha ancora molto da lavorare dovrà forse rimandare le vacanze, tuttavia chi invece possiede una seconda casa, specialmente al mare, sa quanto sia molto più facile: anche tornati da lavoro nel tardo pomeriggio si può scendere in spiaggia e fare una breve nuotata.

traslocare casa al mare
Eccoti qualche consiglio per rendere il trasloco nella seconda casa molto più facile!
Credits_adobestock

Le case al mare negli ultimi anni hanno visto un’impennata sugli acquisti, difatti in un precedente articolo avevamo analizzato in grandi linee se convenisse realmente comprarne una oppure no. Chi invece la possiede già, in questi giorni potrà certamente vagliare l’ipotesi di trasferirsi per il resto della stagione.

Ammettiamolo però: con i bambini, il lavoro e le attività extra, non è cosa semplice! Ecco perché oggi vogliamo fornirvi una breve ma utile guida per poter affrontare il trasloco senza stress e nel migliore dei modi. Come farlo?

Arriva il momento di traslocare in casa al mare: ecco come farlo nel migliore dei modi

Stress, lavoro, figli e attività extra: tutto questo è già difficile da gestire nell’abitazione di tutti i giorni, figuriamoci l’idea di affrontare anche un trasloco estivo! Tuttavia sono in tanti ad essersi già spostati nell’abitazione a mare e, se abbiamo anche noi una seconda casa, sarebbe un peccato non godere della freschezza della spiaggia. Ecco perché oggi vogliamo fornirvi un’utile guida per rendere il tutto molto più facile e senza stress!

traslocare casa al mare
Credits_adobestock
  • Scegli una data reale: non esiste errore peggiore se non quello di fare le valigie senza scegliere un reale giorno di trasloco. Rispetto a uno classico, quello per la casa al mare è decisamente più facile poiché non dovremo svuotare quella attuale. Pertanto scegliamo un giorno o al massimo due in cui siamo più liberi dal lavoro o dagli impegni, dedicandoci alla preparazione delle valigie per poi spostarci definitivamente.
  • Inizia a portare l’essenziale: spesso l’errore che si commette è quello di portare in casa al mare tutto ciò che riguarda l’estate. In realtà, con ogni probabilità, andremo spesso nella casa di tutti i giorni per controllarla, gestire qualcosa oppure ad esempio dare l’acqua alle piante. Iniziamo quindi portando solo ciò che risulta fondamentale, come qualche cambio, costumi, teli da mare, giochi per bambini, creme solari e cappellini. Il resto potremo portarlo senza stress in un secondo momento.
  • Pensa alle pulizie: altro grande errore che spesso si commette è trasferirsi quando la casa non è stata ancora pulita. Questo crea ancora più confusione e può farci stancare parecchio. Il weekend prima della data di trasloco, rechiamoci a casa e puliamola da cima a fondo. Quando entreremo ufficialmente basterà sistemare vestiti, valigie e qualche altra roba in tranquillità, ma soprattutto in un ambiente pulito.
  • Svuota il frigorifero: se la nostra è una famiglia numerosa, con ogni probabilità il frigo di casa sarà pieno. Pertanto, per evitare uno spreco di cibo e di soldi, svuotiamo completamente quello del nostro appartamento annuale, conserviamo gli alimenti in una borsa frigo e consumiamoli del tutto prima di fare la grande spesa per la casa al mare.
  • In ultimo, rilassati: spostarsi in casa al mare significa rilassarsi e in qualche modo imparare a ‘rimandare’ qualcosa. Non stressatevi se non avete pulito tutto il giardino, se i piatti del pranzo sono ancora da lavare o se i panni non sono ancora stesi. Nell’abitazione da mare il segreto è fare tutto quello che nella vita di tutti i giorni non possiamo permetterci. Godetevi l’estate, nessuno vi giudicherà per un pavimento impolverato, lo farete quando vorrete!