Scottature solari? Non essere avventato e segui questi passaggi per non aggravare la situazione

Contro le scottature solari non commettere errori e segui questa breve ma utile guida: altrimenti potresti peggiorare la situazione!

Andare al mare durante il clima più caldo è una scelta saggia, allegra e divertente. Stare a mollo nell’acqua cristallina della costa insieme ad amici e parenti rilassa, induce una meravigliosa sensazione di benessere e soprattutto leggerezza. Molti addirittura preferiscono trascorrere intere giornate affinché i bambini possano divertirsi e gli adulti godere di quel tanto meritato relax delle ferie estive.

rimedi per scottature solari
Contro gli eritemi solari ho qui per te alcuni consigli pratici, evita questi errori!
Credits_adobestock

Avevamo già visto in passato alcune cattive abitudini che solitamente seguiamo senza neppure accorgercene e tra queste rientra senza ombra di dubbio l’applicazione della crema solare. Se non spalmata a dovere oppure non utilizzata, gli eritemi solari possono essere all’ordine del giorno, ritrovando la pelle piena di scottature, che provocano successivamente rossore, irritazione, vescicole e papule. Cosa fare nel caso di una scottatura solare? Ecco una breve ma utile guida che dovrete sempre seguire per non aggravare la situazione!

Contro le scottature solari, segui questi metodi: proverai subito una fresca sensazione di sollievo

Come appena detto, gli eritemi solari sono a tutti gli effetti delle scottature, paragonabili ad ustioni di primo e secondo grado. Solitamente gli effetti iniziano a vedersi sulla pelle dopo circa 6/7 ore e come risultato possiamo avere formazione di vescicole, papule, zone fortemente arrossate, con sensazioni di bruciore e dolore. Ricordiamoci sempre di applicare frequentemente la crema solare, scegliendo quella giusta e di qualità. Ma nel caso in cui sia troppo tardi come dobbiamo comportarci?

scottatura solare
Ricordiamo sempre di evitare l’esposizione al Sole durante la fascia oraria compresa tra le 11 e le 15
Credits_adobestock

Occorre prima di tutto evitare nel modo più assoluto sfregamenti, così come grattare la pelle per alleviare la sensazione di prurito. Il rischio è di infettare eventuali papule o vescicole, che non dovranno mai essere toccate. Per lenire nell’immediato il dolore e il bruciore possiamo poggiare sulla parte interessata un panno di cotone ghiacciato oppure dei cubetti di ghiaccio, passandoli delicatamente sugli arrossamenti.

Può tornare utile eseguire docce fredde, con un getto d’acqua dolce e delicato, eseguendo dei massaggi con degli oli specifici per le scottature che nutriranno la pelle, accelerando il processo di guarigione. Tra i rimedi naturali più efficaci troviamo l’applicazione del gel d’Aloe vera, ricchissimo di vitamina C ed E, in grado di curare il derma scottato, facendogli riacquistare il suo naturale aspetto. Anche i rimedi della nonna possono tornare utili, specialmente l’applicazione di una patata cruda frullata dall’effetto antinfiammatorio oppure di latte frullato con ghiaccio ed olio d’oliva, che nell’immediato darà una sensazione di freschezza, curando la pelle e le zone arrossate. Se l’eritema dovesse iniziare a sanguinare o produrre pus, rechiamoci immediatamente al pronto soccorso!