Hai mai assaggiato la pokè bowl? Perfetta per i pranzi al mare, vedrai che bontà

Prepara la poke bowl per un pranzo al mare leggero, fresco e sfizioso: la condisci come vuoi e tutti ne andranno matti sin dal primo assaggio!

Una fusione speciale di cultura culinaria hawaiana, giapponese e coreana, un piatto intenso nel sapore, fresco nell’aspetto e facile da realizzare: siamo proprio sicuri che almeno una volta nella vita abbiate assaggiato o abbiate sentito parlare della pokè bowl. Traducendolo dall’inglese, in italiano possiamo chiamarla ciotola di riso, ma è riduttivo definirla così poiché non si tratta esclusivamente di questo.

ricetta pokè bowl
Prepara la pokè bowl e goditi una bontà freschissima adatta all’estate!
Credits_adobestock

Sì, il riso c’è ed è il protagonista, tuttavia verrà arricchito con alcuni ingredienti sfiziosi ed invitanti, leggeri e di conseguenza perfetti quando vogliamo preparare qualcosa da portare in spiaggia per il pranzo al mare. La pokè bowl possiamo trovarla ormai in tutti i ristoranti orientali, specialmente quelli cinesi e giapponesi, ma sapevate che possiamo prepararla anche in casa in una versione facilissima? Scopriamo insieme tutti gli ingredienti che ci occorreranno:

  • 350 gr di riso comune;
  • 200 gr di filetto di tonno(già abbattuto e sfilettato);
  • 2 cucchiai di aceto di riso(in alternativa bianco di vino);
  • 2 cucchiai di salsa di soia;
  • 2 pomodori grandi;
  • 1 avocado maturo;
  • Sale, pepe, semi di sesamo q.b.
  • 2 ravanelli;

Prepariamo insieme la pokè bowl per i nostri pranzi al mare: vedrai che bontà freschissima

Come avrete potuto notare, gli ingredienti della pokè bowl sono tutti freschi e sfiziosi, facili da maneggiare e l’unica cura che dovremmo avere sarà della cottura del riso, fondamentale. Il cereale dovrà essere ben cotto, ma risultare asciutto e slegato, evitando quindi l’effetto pappone, che in questo caso non solo risulterebbe poco digeribile, ma farebbe perdere freschezza all’intero piatto. Scopriamo insieme come prepararla in poco tempo?

pokè bowl
Provatela anche nella versione con salmone, melanzane grigliate e cavoletti!
Credits_adobestock
  • Iniziamo la preparazione della pokè bowl partendo dal riso: sciacquiamolo abbondantemente sotto acqua corrente fredda fin quando scorrerà limpida. Versiamolo all’interno di una pentola dai bordi alti e dal fondo capiente, aggiungiamo la stessa dose di acqua per peso e portiamo sul fuoco.
  • Chiudiamo con il coperchio e appena arriverà al bollore riduciamo la fiamma al minimo, cuocendo senza mai scoperchiarlo per 12 minuti. Di tanto in tanto potremo far roteare la pentola per non farlo attaccare sul fondo. Quando saranno passati i tempi di cottura rimuoviamo il coperchio e lasciamo raffreddare.
  • Sciogliamo un po’ di sale nell’aceto, aggiungiamoli al riso e sgretoliamolo con una forchetta fin quando sarà ben asciutto, i chicchi dovranno vedersi singolarmente. Riduciamo a cubetti il tonno, versiamolo in una ciotola ed aggiungiamo la salsa di soia, il pepe, il sesamo e mescoliamo, lasciando marinare circa 30 minuti.
  • Riduciamo a cubetti anche il pomodoro privato della polpa e l’avocado, affettiamo sottilmente i ravanelli e prepariamoci alla composizione del piatto: distribuiamo il riso in 4 ciotole, appiattiamolo leggermente per poi sistemare in 4 angoli i vari ingredienti. La nostra pokè bowl è pronta da gustare, potremo conservarla direttamente nei contenitori ermetici da portare in spiaggia oppure servirla al momento!