Un rimedio naturale contro il prurito di zanzara: devi provarlo adesso, funziona davvero

Il prurito di zanzara durante l’estate è un vero tormento: ti spiego come ridurlo e sgonfiare la pelle in meno di 2 minuti, un metodo che funziona davvero!

Ci risiamo: nonostante quest’anno le zanzare ci abbiano fatto compagnia, in minima parte anche in inverno per via di una stagione passata troppo calda, l’estate diventa per alcuni un vero tormento. Molti sanno già di dover proteggere la pelle con spray grassi, abbastanza aromatici e ricchi di oli essenziali per difendersi dai loro pungiglioni. Questi insetti tanto odiati, quando pungono rilasciano nella pelle la loro saliva ricca di enzimi, che reagendo produce istamina.

rimedio prurito zanzara
Ecco un trucchetto incredibile per ridurre il prurito del morso di zanzara!
Credits_adobestock

Proprio lei è la responsabile del morso gonfio, a volte dolorante e pruriginoso. Durante la bella stagione quindi diventa quasi impossibile concedersi qualche ora in giardino o in terrazza a prendere il Sole, evitando che possano punzecchiarci. Rispetto a quanto si possa pensare, una zanzara adulta difficilmente potrà continuare a nutrirsi del nostro sangue all’infinito, anzi, solitamente oltre le 2 o 3 ‘poppate’ non riesce a proseguire. Tuttavia per noi è un vero fastidio, soprattutto se possediamo una pelle delicata. Ecco perché vogliamo proporvi un rimedio naturale, ecologico, a costo 0 e che ridurrà nell’immediato la sensazione di prurito. Perché non lo scopriamo insieme?

Contro il prurito di zanzara prova questa rapida soluzione: vedrai che sensazione di sollievo istantanea!

Lo sappiamo tutti molto bene: le punture di zanzare sono molto fastidiose, soprattutto se la nostra è una pelle già di per sé delicata. Quando rilasciano su di essa la loro saliva, l’istamina prodotta dal nostro corpo dilata i vasi sanguigni, creando di conseguenza il classico gonfiore annesso alla sensazione di prurito. Nel peggiore dei casi i morsi di zanzara possono infettarsi creando all’interno piccole sacche di pus, che ovviamente recano ancora più fastidio.

rimedio prurito zanzara
Create un composto di acqua e foglie di menta, otterrete un ottimo spray antizanzara naturale!
Credits_adobestock

Come dicevamo, esistono alcuni rimedi naturali, a costo 0 e molto efficaci per ridurre nell’immediato la sensazione di gonfiore e prurito, che tramite le unghie può addirittura farci sanguinare. Le nostre nonne eseguivano la classica ‘croce con gli indici’ e questo difatti non è una semplice leggenda, bensì sfruttare la pressione per ridurre il ponfo, tuttavia noi oggi ve ne insegniamo due potenti e istantanei. Noterete sin da subito un sollievo incredibile!

Il primo metodo vede semplicemente l’utilizzo di un cubetto di ghiaccio. Le basse temperature creano sulla pelle uno shock termico, pertanto crea un effetto calmante e anestetizzante essendo il freddo un vasocostrittore. Avvolgiamo un cubetto in un panno e lasciamolo sulla puntura esercitando una leggera pressione. Per le punture invece un po’ più grosse e pruriginose, il rimedio migliore è quello del miele. Conosciamo già le sue proprietà benefiche, eppure grazie all’Università di Amsterdam abbiamo potuto scoprire la sua efficacia sulle punture di zanzara poiché contiene defensina -1, proteina presente nel sistema immunitario delle api. Applicandone quindi una piccola quantità, dopo qualche minuto la pelle si sgonfierà e non proveremo più prurito!