Bolletta dell’acqua salata? Ho qui per te un segreto di risparmio: devi attuarlo sin da subito

Se è arrivata una bolletta dell’acqua salata, ho qui qualche trucchetto per poter risparmiare: vedrai, non dovrai più preoccuparti!

L’acqua è un bene primario, indispensabile ed essenziale: grazie ad essa possiamo lavarci, pulire verdure ed alimenti, lavare i panni, i pavimenti, le lenzuola e ovviamente rinfrescarci, bevendola a temperatura ambiente oppure fresca da frigorifero. Appartiene al nostro fabbisogno quotidiano ed è impossibile vivere senza. Essendo fondamentale, l’acqua in realtà non dovrebbe neppure essere pagata, tuttavia la distribuzione nelle nostre case non è a titolo gratuito e a volte la bolletta può risultare piuttosto salata.

risparmiare bolletta acqua
Ecco come risparmiare sulla bolletta dell’acqua in modo intelligente!
Credits_adobestock

Ciò non dipende esclusivamente dai costi dell’ente cittadino di distribuzione, ma anche e soprattutto da cattive abitudini che seguiamo senza neppure rendercene conto. Ecco perché oggi vogliamo svelarvi qualche semplice trucchetto per per poter risparmiare sulla bolletta, in modo intelligente e senza rinunce eccessive. Curiosi di scoprire qualche segreto?

Contro la bolletta dell’acqua salata, segui questi semplici trucchetti: non dovrai più far fronte a costi elevati

Come dicevamo, la bolletta salata dell’acqua non dipende esclusivamente dai costi di distribuzione, spesso forfettari e basati su una stima al metro quadrato, ma anche e soprattutto da alcune cattive abitudini, piuttosto dannose e antipatiche(qui ad esempio potrete scoprire come risparmiare con la lavastoviglie). Uno dei più famosi è sicuramente lavarsi i denti con il rubinetto dell’acqua ancora in funzione, questo semplice gesto in realtà va a consumare quasi 10L al minuto. Come possiamo quindi risparmiare sulla bolletta in modo intelligente?

bolletta acqua salata
Utilizzate l’acqua dell’asciugatrice per pulire i pavimenti, in questo modo non si spreca e otterrete superfici super lucide!
Credits_adobestock
  • Poniamo attenzione alle perdite: i classici rubinetti vecchi di bagno e cucina possono in realtà creare una perdita di oltre 5000 L in un solo anno. Questo si aggrava ovviamente sul costo della bolletta, anche se non ce ne accorgiamo. Pertanto ricordiamoci di sistemare sempre la rubinetteria e di porre una manutenzione costante, per evitare perdite inutili e costose.
  • Chiudiamo sempre i rubinetti: come anticipavamo pocanzi, alcune cattive abitudini possono non solo sprecare quantità preziose di acqua, ma far alzare i costi in bolletta. Consideriamo che ad esempio per una singola doccia vengono consumati cica 15/18L di acqua al minuto, mentre per un classico bagno in vasca occorrono in media tra i 150 e i 180 L di acqua. Evitiamo di farne troppi, prediligendo le docce, chiudendo il rubinetto del sifone quando ci insaponiamo.
  • Sfrutta qualche vecchio rimedio: possiamo poi seguire qualche vecchio trucchetto della nonna per poter risparmiare sull’acqua. Ad esempio quella della pasta può essere utilizzata come potente sgrassante per pentole, bicchieri e padelle, mentre l’acqua delle verdure bollite potrà essere utilizzata per annaffiare le piante, dando loro tutti i nutrienti di cui hanno bisogno. Lavatrice e lavastoviglie dovrebbero essere di classica energetica elevata, dovremmo azionarle solo a pieno carico prediligendo cicli corti e con la giusta dose di detersivo. Seguendo questi consigli la prossima bolletta sarà decisamente più ‘leggera’!