Grigliata del 1°Maggio: ecco alcuni trucchetti per non far incrostare le griglie del barbecue

Per non far incrostare le griglie del barbecue, ecco un trucchetto semplice quanto speciale ed efficace: lo sporco non avrà alcuna chance!

Non sembra trascorsa neppure una settimana dall’ultima grigliata del 25 aprile, che il nostro giardino, molto probabilmente, quest’oggi sarà nuovamente inondato da amici e parenti. Certo, con una bella giornata di Sole come questa chi avrebbe il coraggio di starsene dentro casa? Poco importa, un altro po’ di carne cotta sul barbecue non potrà fare poi così male!

come non incrostare griglie
Ecco un trucchetto speciale per evitare che le griglie possano incrostarsi dopo il barbecue!
Credits_adobestock

Avremo quindi l’occasione per rimetterci in forma, ma non è questo il giorno! Pertanto la carbonella è già pronta e sicuramente già accesa, le griglie saranno ben piazzate sul fuoco e non appena il calore si stabilizzerà potremo iniziare a cuocere tutta la carne scelta per la grigliata. Solitamente i tagli preferiti in queste occasioni sono costolette, puntine di maiale, salsiccia e gli immancabili hamburger. Tuttavia, il grasso che contengono, con le alte temperature del barbecue, può generare fastidiosissime incrostazioni che in seguito saranno proprio difficili da mandare via.

Se però vi dicessimo che esiste un trucchetto geniale che ci garantirà un pulito facile ed impeccabile? Scopriamo insieme questo metodo divertente, persino lo sporco più ostinato non avrà chance di sopravvivenza!

Per non far incrostare le griglie del barbecue, segui questo trucchetto: è speciale!

Come ben sappiamo, la carne alla griglia è molto appetitosa, perfetta già da gustare al naturale oppure all’interno di pagnotte di pane ancora calde e magari condite con qualche salsa particolare(qui trovate i consigli per conservare quella avanzata al meglio). Tuttavia, il grasso che solitamente viene rilasciato dai tagli di carne scelti possono in seguito generare fastidiose incrostazioni, difficili da mandare via se non con tanto olio di gomito e ammettiamolo: dopo una giornata trascorsa in relax, l’idea di mettersi a pulire proprio non va a genio. Ma se vi dicessimo che non ci sarà da preoccuparsi perché con un semplice trucchetto potremo pulire il tutto in soli 5 minuti

come pulire griglie barbecue
Se non disponete di un recipiente specifico, subito dopo la cottura della carne, strofinare sulla griglia polpa di limone imbevuta di sale!
Credits_adobestock

Il grasso incrostato, rispetto ad un comune olio, è più difficile da mandare via perché tende ad indurirsi e ad attecchire ai vari tubicini che compongono la griglia, rendendo quindi difficile la pulizia generale. Ma basta seguire un semplicissimo trucchetto e otterremo griglie splendenti e lucidissime! Come fare?

Il procedimento è semplicissimo: procuriamoci una grossa bacinella, di quelle per il bucato, che riesca a contenere la griglia o le griglie utilizzate per il barbecue. Prima ancora di accenderlo, riempiamo quest’ultima con acqua ed aggiungiamo 4 cucchiai di bicarbonato, 2 bicchieri di aceto di vino bianco e 2 limoni spremuti, tuffando in bacinella anche le scorze. Mescoliamo affinché tutti gli ingredienti possano amalgamarsi e mettiamo da parte. Quando finiremo di cuocere la carne e il barbecue sarà spento, immergiamo le griglie all’interno della soluzione e…dimentichiamole! Proprio così, lasciamole a mollo per una notte intera. Il giorno seguente basterà sciacquarle sotto acqua corrente, pulirle con un po’ di detersivo per piatti e voilà: lo sporco non avrà avuto neppure la possibilità di formarsi!