Perché vengono calli e duroni ai piedi? Alcuni consigli per farli sparire in modo naturale

Calli e duroni ai piedi sono piuttosto frequenti, specialmente quando si sta molto tempo in piedi: ma come nascono e come si possono curare? Scopriamo alcuni consigli utili

Ci sarà certamente capitato, almeno una volta nella vita, di passare un tempo eccessivo in piedi e scoprire, alla sera togliendo dai piedi calze e scarpe, di avere una zona inspessita su alcune dita dei piedi, oppure sulla pianta. Nella maggior parte dei casi non recano dolore, tuttavia a volte può capitare di avvertire fastidio e bruciore. Molto probabilmente ci ritroviamo davanti all’insorgenza di calli e duroni, di cui molte persone ne sono ‘affette’.

calli e duroni
Ecco come nascono i calli e come eliminarli senza dolore
Credits_adobestock

Queste insorgenze al livello medico vengono descritte come inspessimenti localizzati della pelle, presentano un’area giallognola o al contrario bianca e sono costituiti da una notevole durezza. Spesso nascono per via di calzature inadatte, costrittive oppure per via di una postura sbagliata, specialmente per come poggiamo il piede al suolo. Pertanto, dipendono da continui attriti, pressioni o traumi cutanei che, al lungo andare possono inspessire la zona. Ma come si curano? Scopriamo insieme alcuni consigli molto utili!

Per eliminare calli e duroni, segui questi semplici ma utili consigli

Spesso non sappiamo la differenza tra calli e duroni, ma è importante venirne a conoscenza: mentre questi ultimi sono degli inspessimenti epidermici diffusi, i primi sono più circoscritti e solitamente presentano una radice profonda che si protrae al di sotto degli strati del derma.

eliminare calli piedi
Se i calli sono troppo vecchi, profondi e spessi, sarebbe opportuno chiedere l’aiuto di uno specialista nella loro rimozione per evitare ulteriori lacerazioni
Credits_adobestock

Nel caso dei duroni, il fastidio è pressoché impercettibile, mentre i calli possono indurre dolore e nei casi un po’ più gravi sanguinamenti e lacerazioni. Se gli inspessimenti hanno contratto un’infezione oppure dipendono da problemi come ad esempio il diabete, è sempre opportuno consultare il proprio medico, mentre se il fattore scatenante è quello di una cattiva postura, possiamo provare a curarli ed eliminarli in questo modo pratico. Scopriamo insieme tutti i passaggi!

Prima ancora di iniziare, dobbiamo lavare accuratamente le mani per evitare il contatto con germi e batteri. Eseguita quest’operazione, procediamo con il lavaggio dei piedi, scegliendo un sapone delicato. Massaggiamo delicatamente tutta la zona, insistendo specialmente sugli inspessimenti affinché la pelle più dura possa ammorbidirsi. Asciughiamo quindi il piede, eliminiamo quella in eccesso per poi eseguire un pediluvio con acqua ben calda e sale grosso(qui trovate alcuni consigli per eseguirne uno emolliente e rilassante). Questo passaggio permetterà di ammorbidire i duroni e i calli, per poterli rimuovere senza eccessivo fastidio. Dopo circa 20 minuti di ammollo, riasciughiamo i piedi completamente.

Aiutandoci con una pietra pomice, sfreghiamo con movimenti fluidi ma delicati sulla zona indurita, livellandola. Evitiamo assolutamente l’utilizzo di forbicine o tagliaunghie poiché potremmo lacerare gli strati di pelle sottostante. Quando elimineremo gli inspessimenti, rilaviamo la zona ed evitiamo di indossare calze con tessuti poco traspiranti o scarpe strette. I modelli migliori dovrebbero essere con pianta larga, punta spaziosa che permetta di muovere tutte le dita e almeno 1 cm di spazio tra alluce e puntale. In questo modo i vostri piedi saranno sempre sani e a prova di calli!

Impostazioni privacy