Piantala in aprile e otterrai dei fiori meravigliosi: è la pianta più bella di tutta la primavera

Per ottenere fiori meravigliosi e rigogliosi, dovrai piantare questa pianta preziosa proprio ad aprile: è il momento giusto per avere un balcone coloratissimo!

Siamo ormai ufficialmente in primavera e chi possiede il pollice verde o ha un amore sfegatato per piante e fiori sa quanto sia importante questo periodo, per ottenere ben presto un balcone o un giardino coloratissimo ed elegante. Proprio il mese di aprile è fondamentale, specialmente perché tende ad avere temperature perfette per la coltivazione di molte piantine.

fiori di aprile
Arriva il momento di piantare i semi di questa pianta per ottenere fiori meravigliosi!
Credits_adobestock

Abbiamo più volte parlato di quali piante piantare, rispecchiando le diverse esigenze familiari o la propria attitudine, tuttavia oggi vogliamo proporvi una pianta che regala dei fiori meravigliosi, durevoli sino ad autunno inoltrato e che potrà essere curata sia dagli esperti, sia da chi possiede il pollice nero. Curiosi di scoprire di quale stiamo parlando?

Questa pianta possiede fiori meravigliosi ed è perfetta da piantare in aprile: ecco come fare

La pianta di cui vogliamo parlarvi oggi in realtà assomiglia molto a quella delle margherite, candide, delicate e in pieno stile primaverile. Tuttavia questa è decisamente più colorata ed è perfetta per conferire carattere ai davanzali, ai balconi oppure alle aiuole del giardino. Ma di quale stiamo parlando nello specifico? Di lei, della Gerbera!

come coltivare gerbera
Se curata con costanza, questa pianta produrrà fiori sino a fine ottobre!
Credits_adobestock

La pianta della Gerbera è una tra le piante più belle di tutta la primavera poiché risulta particolarmente colorata: i fiori possono nascere in nuance del giallo, del pesca, dell’arancione o del lilla e inoltre garantiscono una profonda eleganza. Ricordate quando vi parlavamo di questa pianta perfetta per i davanzali? Potrete aggiungere come decorazione anche la Gerbera, attenzionando ovviamente qualche particolare.

Prima di tutto, ricordiamoci che la Gerbera sopporta molto bene i climi forti e le temperature alte, arrivando sino ai 37/40°, ma non vive in ambienti eccessivamente freddi. La temperatura ideale non dovrebbe scendere al di sotto dei 15° negli orari notturni, pertanto se viviamo in ambienti duri autunnali e invernali, prendiamo in considerazione l’ipotesi di piantarla in un vaso, in modo da poterla sistemare all’interno di casa durante la notte. Il terreno in questo caso gioca un ruolo fondamentale, poiché dovremmo sceglierne uno abbastanza umido e ricco di sostanze organiche, che permetta il rilascio dell’acqua costante e che, allo stesso tempo, non si secchi facilmente per evitare che salga di temperatura.

Piantandola proprio ad aprile, già verso i primi giorni di maggio potremo iniziare a godere dei suoi fiori, che possono essere semplici oppure doppi, in base ai semi di partenza da piantare. L’annaffiatura dovrà essere costante e regolare, senza eccedere poiché i ristagni non sono graditi alle radici. Nei periodi primaverili ed estivi potremo lasciarle in giardino o in balcone in ambienti luminosi ed arieggiati, a patto però che non siano poste tra correnti di aria fredda, nemiche assolute delle Gerbere. Come detto, la fioritura avviene da maggio sino a ottobre e non richiede potatura, tuttavia dovremo sempre eliminare le foglie vecchie per evitare l’occlusione dell’aria. Vedrete, i vostri ambienti esterni saranno meravigliosi!