Ti insegno a risparmiare: il metodo per ritrovarsi con le tasche piene senza troppi sacrifici

Eccoti un utilissimo metodo per risparmiare: ti insegno 5 trucchetti che ti cambieranno la vita e potranno farti mettere parecchi soldi da parte!

Mai come questo periodo che stiamo vivendo vede nel modo più assoluto il focus familiare sul risparmio: sono appena passati due anni dall’inizio della pandemia e molte famiglie sbarcano ancora il lunario con parecchie difficoltà, centellinando i propri risparmi per poter pagare affitto/mutuo, bollette e beni di prima necessità.

metodo per risparmiare
Eccoti un metodo super efficace per tastare con mano il risparmio a fine mese!
Credits_adobestock

Molti si pongono l’obiettivo di risparmiare, purtroppo pochi sanno realmente farlo. Ma da oggi si cambia musica! Esiste in realtà un metodo ben preciso composto da 5 step facili, divertenti e molto intuitivi. Non bisogna attuare chissà quali strategie mirate, basta un pizzico di furbizia, far ‘cantare la carta‘ e tutto verrà da sé.

Perché quindi non scopriamo insieme il metodo del 5 per risparmiare parecchi soldi arrivando a fine mese tirando un sospiro di sollievo? Ve lo garantiamo, vi cambierà la vita!

Ti presento il metodo del 5 per risparmiare: segui questi semplici step e a fine mese noterai la differenza!

Anche se al momento risparmiare sembra quasi impossibile, soprattutto con il rincaro bollette che al momento vede un aumento di oltre il 131%, bisogna porsi obiettivi a breve termine, ma molto efficaci(cliccate qui per scoprire come far fronte alle bollette salate). Noi di Mammastyle oggi vogliamo insegnarvi il metodo del 5, ovvero seguire qualche semplice step che già dal primo mese ci farà mettere da parte un bel gruzzoletto. Perché non lo scopriamo insieme?

come risparmiare soldi
Ricordatevi di non fare mai la spesa a stomaco vuoto: verreste condizionati dalla fame comprando alimenti non necessari
Credits_adobestock
  • Primo step: imposta una piccola somma iniziale da inserire in una busta classica da lettera, ogni giorno per 2 settimane. Non bisogna scegliere necessariamente una somma alta, bastano anche 10 euro e una calcolatrice alla mano. Conservando per 15 giorni 10 euro al giorno, per un totale di circa 3 mesi avremo risparmiato ben 450 euro che potranno tornare utili nei momenti di difficoltà o emergenza. Seguendo questo metodo per 6 mesi all’anno invece metteremo da parte 900 euro.
  • Secondo step: calcola le spese in base alla tua paga giornaliera. Se ad esempio sei stato catturato da un nuovo elettrodomestico in negozio e hai una irrefrenabile voglia di comprarlo, dividi il costo reale per il tuo guadagno quotidiano. Un esempio pratico? Se lavori per 20 euro l’ora e una friggitrice costa 100 euro, sai già che dovrai lavorare esclusivamente per questo acquisto 5 ore.
  • Terzo step: attendi 24 ore per un acquisto. Se sei solito acquistare d’impulso un prodotto, sia esso un elettrodomestico, un dispositivo elettronico o altro, chiediti nell’arco di una giornata intera se quell’acquisto sia al momento indispensabile. Nella maggior parte dei casi non lo è e potresti risparmiare parecchi soldi.
  • Quarto step: non fermarti al tuo stipendio. Molte persone riescono tranquillamente a sbarcare il lunario, a pagare mutuo, affitto e bollette rimanendo per parecchi anni senza neppure un centesimo risparmiato. Ecco perché potrai vagliare l’ipotesi di aprire un fondo pensionistico o di investire una piccola somma mensile affinché in 10/20 anni possa risultare triplicata o quadruplicata.
  • Quinto step: inizia a scegliere una cifra settimanale di risparmio. Se ad esempio non vuoi risparmiare troppo, ma quel giusto per concederti a fine mese delle uscite extra, puoi fissare un micro budget di 20 euro settimanali, che in un mese equivalgono a 80 euro, da spendere come vorrai senza ricorrere ai soldi per le spesate importanti, oppure continuare a metterli da parte per arrivare a raccogliere un bel gruzzoletto.