Aiuto, si sono ristretti i vestiti! Calma, ho la soluzione per ogni tessuto, è geniale

Chissà quante volte ti sarà capitato di lavare i vestiti in lavatrice, tirarli fuori per poi notare che si erano ristretti. Capita a tutti e succede a molti tipi di tessuto. Per fortuna ho trovato un metodo geniale per farli tornare esattamente come prima: sta’ a vedere!

I vestiti ristretti sono un incubo, si rimane davvero delusi nel vedere i propri capi preferiti ridotti ad una taglia baby dopo il lavaggio in lavatrice.

rimedio vestiti ristretti
Se i tuoi vestiti si sono ristretti dopo un lavaggio in lavatrice non andare nel panico: usa questo trucco e saranno come nuovi!

Leggi anche: Puoi farlo con le tue mani! L’ammorbidente che ti farà innamorare del profumo dei tuoi vestiti

Negli anni ho scoperto, a mio malgrado, che non sono solo i vestiti di lana a potersi restringere, ma può succedere anche ai jeans, a quelli lavorati a maglia o di cachemire ed ogni volta era un tuffo al cuore. Ero certa di non essere io ad essere ingrassata perché i miei vestiti erano irriconoscibili e sarebbero entrati ad una bambina di 12 anni. È stata dura, ma ho scoperto come far tornare i vestiti ristretti alla loro taglia originale, senza rovinare il tessuto e in pochissime mosse. Voglio condividere questo piccolo segreto con te perché non ti capiti mai più una cosa simile.

I vestiti si sono ristretti? Non darli ai tuoi nipotini, fa’ così e torneranno come nuovi!

In poche e semplici mosse, darai vita ad una vera magia, un miracolo mai visto prima. I tuoi vestiti ridotti a dei capi per bambini torneranno come nuovi.

trucco bucato ristretto
In poche mosse i tuoi capi preferiti torneranno della taglia giusta: puoi scommetterci!

Leggi anche: Quanto costa fare il bucato in lavatrice ogni volta? Facciamo due conti

Scopriamo subito quali sono questi metodi infallibili per far tornare i nostri capi della taglia giusta. Vediamo i vari modi in base al tessuto e alla lavorazione:

  • Jeans: per sistemare un paio di jeans che si sono ristretti dovrai metterli a bagno in un lavandino colmo di acqua tiepida per 10-15 minuti. Poi, strizzali leggermente ed indossali, se possibile chiudi la cerniera. Muovi le gambe e fai un po’ di stretching per ammorbidire ed allungare nuovamente il tessuto, poi mettili all’aria aperta ad asciugare. Se hai una vasca da bagno, indossa i jeans asciutti, se riesci abbottonali ed immergiti nella vasca per 10 minuti. Esci dalla vasca facendo attenzione a non scivolare e procedi come sopra.
  • Capi lavorati a maglia (cotone, seta, lana, poliestere ecc…): riempi una bacinella con dell’acqua tiepida e per ogni litro d’acqua aggiungi 15 ml di balsamo. Mescola finché non otterrai una miscela molto oleosa. Immergi il capo nell’acqua e lascialo in ammollo per 30 minuti, ogni tanto allargalo un po’ mentre è a bagno. Poi strizza per bene il capo (senza risciacquare) e adagialo su un asciugamano, arrotolalo con il vestito all’interno per eliminare l’acqua in eccesso. Adesso, stendilo su un altro asciugamano asciutto e allunga le parti che si sono ristrette. Appoggia dei pesi agli angoli per mantenere la forma. Tienilo così per un’ora e poi stendilo.

Leggi anche: Se il bucato appena uscito dalla lavatrice non ha un buon odore forse non hai mai fatto questo

  • Lana e cachemire: riempi una bacinella con 2 parti di acqua tiepida ed 1 parte di aceto di vino bianco. Immergi il capo e lascialo in ammollo per 25 minuti poi allargalo delicatamente sott’acqua e lascia a riposo per altri 20 minuti. Strizzalo per eliminare l’acqua in eccesso. Adesso, riempi il capo con degli asciugamani asciutti in modo che le fibre si rilassino. Sbattilo e scuotilo per 10 minuti per favorire il processo. Poi stendi e lascia asciugare. Anche in questo caso non devi assolutamente risciacquare.

Vedi? Non è un’impresa impossibile allargare i tuoi vestiti ristretti, adesso che sai come fare riuscirai subito a rimediare quando e se ti capiterà di nuovo.