Di che colore sono le urine quando sei incinta? Attenzione a questo particolare dettaglio

Sapevi che le urine sono molto importanti quando sei incinta? Stai attenta a questi piccoli particolari, potrebbero essere campanellino d’allarme!

Nell’esatto momento in cui una donna scopre di essere incinta, la sua vita cambia completamente, non trovate? Viene colpita da un turbine di emozioni anche contrastanti, ed ecco quindi che subentra la gioia mista a paura, felicità con un pizzico di terrore. Da qui in poi inizierà un periodo di profondi cambiamenti, psicologici e fisici in cui il corpo si preparerà per ospitare il piccolino, che presto o tardi si formerà del tutto, sino al momento del parto. Partiranno una serie di analisi, controlli medici, come quelle del sangue e soprattutto delle urine, fondamentali durante tutta la gravidanza. Sapevate che proprio grazie all’urina si può comprendere lo stato di salute durante la gestazione? Risulta quindi idoneo comprendere a pieno i vari risultati e soprattutto colore, odore e aspetto generale. Perché? Scopriamolo subito insieme

LEGGI ANCHE: Hai un piccolo sospetto ma non vuoi fare ancora il test? Per capire se sei incinta, occhio a questi ‘indizi’

Esami delle urine: sai quanto sono importanti se sei incinta? Ecco quando farli e come comprenderli

Generalmente, gli esami delle urine durante la gravidanza vanno effettuati all’inizio di ogni inizio semestre. Per cui avremo il primo esame all’inizio della gravidanza, il secondo tra la 24 e la 27esima settimana ed il terzo, ovvero l’ultimo, tra la 33 e la 37esima. Tuttavia sono ormai molto i ginecologi a prescriverne uno ogni mese, totalmente gratuito e a carico del Sistema Sanitario Nazionale, poiché tramite il suo aspetto possiamo comprendere il grado di benessere e come stia andando la gravidanza stessa. Le urine vanno raccolte all’interno di un contenitore sterilizzato reperibile in farmacia, di primo mattino e consegnate in laboratorio il prima possibile, possibilmente entro due ore. Nonostante sarà il  ginecologo a descrivere i risultati, già a primo impatto possiamo imparare a riconoscere gli aspetti delle urine se si è incinta. Scopriamoli insieme in questa utile guida

urine incinta
Se durante la gravidanza state soffrendo di vomito o diarrea, la pipì potrebbe assumere un colore scuro ed una consistenza più densa
Foto di StockSnap da Pixabay

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

  • Colore: questo è sicuramente l’analisi che anche noi possiamo ‘effettuare’ da soli, notando all’istante quale sia effettivamente quello delle  urine. In genere si presenta color giallo paglia, ma bisogna stare attenti alle sfumature, prendendo in considerazione anche l’alimentazione o l’assunzione di integratori e farmaci. Ad esempio, dopo aver mangiato una gustosa insalata di pomodori è normale che la pipì possa risultare piuttosto scura e tendente al rosso. Tuttavia, se in condizioni normali si presenta verde/blu, potrebbe significare una qualche infezione di tipo batterico, mentre se scura potrebbe indicare un’altra concentrazione di alcune sostanze, come ad esempio la bilirubina.
  • Aspetto: una pipì che descrive un buon stato di salute deve presentarsi trasparente e limpida, leggera e chiara. Se appare torbida, eccessivamente scura o dalla consistenza strana, potremmo avere a che fare con un’infezione oppure potrebbe significare una scarsissima assunzione di acqua. Tuttavia questo aspetto si può riscontrare in moltissime donne durante i primi tre mesi di gestazione, poiché durante le nausee, ingerire anche solo della semplice acqua può risultare impresa ardua.
  • Odore: anche se ovviamente tutti questi aspetti vanno ad essere analizzati da professionisti, comprenderli mentre si fa la pipì può essere importante, specialmente se il ginecologo non ci vede molto spesso. In questo caso l’odore può farci comprendere il nostro stato di salute. Ad esempio un odore dolciastro è tipico delle donne che vomitano spesso durante i primi mesi, un odore persistente e pungente, simile a quello della birra potrebbe indicare un’infezione del tratto urinario. In ultimo, ma non per importanza, le analisi riportano anche il Ph dell’urina, che in condizioni normali varia di livello tra 5 e 7. Al di sotto potrebbe indicare disturbi dati dalla diarrea o dal vomito, mentre al di sopra potrebbe indicare infezioni delle vie urinarie, piuttosto frequenti durante la gravidanza.