Capelli mossi ma non troppo? Come ottenere un look delicato e sbarazzino in 5 minuti

Sai quando vorresti avere i capelli mossi ma allo stesso tempo lasciarli morbidi e naturali? Oggi ti svelo come realizzarli in soli 5 minuti

Capita proprio a tutti di alzarsi la mattina e dire: “Oggi voglio un look particolare!“. Partiamo con tutte le migliori intenzioni ma al momento in cui bisogna iniziare a prepararsi e soprattutto acconciare i capelli, ritorniamo sempre all’ovile ed eseguiamo la stessa solita piega di sempre. Magari vorremmo osare un po’ rimanendo comunque nella nostra zona di comfort ma non sappiamo da dove partire. Capelli ricci? Troppo impegnativi, capelli lisci? Troppo basic, capelli mossi? Si, ma poi cedono e arriviamo ad esser nuovamente lisci. Cosa fare in questi casi? Ve lo diciamo noi! Oggi vogliamo insegnarvi come realizzare una piega morbida e setosa, una vera e propria unione tra mosso e liscio che vi farà letteralmente impazzire. Vediamo insieme come realizzare la piega in soli 5 minuti

LEGGI ANCHE: Quando leghi i capelli non ti piaci? Sbagli solo acconciatura: ecco quelle più adatte alla forma del tuo viso!

Vorresti i capelli mossi ma non in modo eccessivo? Ecco il look più adatto a te, è super cool!

Tutte le donne sognano la piega perfetta che unisca eleganza con una nota sbarazzina e poco impegnativa, un look quindi fresco e versatile, adatto sia ad un aperitivo in centro il pomeriggio, sia ad una gustosa cena al ristorante in serata. Il problema dei capelli mossi, specialmente per chi parte già da una base liscia, sta nel fatto che tendono dopo poco a cedere lasciando solo qualche lieve ondina accennata. Ma noi oggi vogliamo davvero sorprendervi e vi insegneremo come realizzare un look fresco e vivace, che durerà a lungo e che unirà la comodità del liscio alla briosità del mosso. Vediamo insieme come realizzarlo in soli 5 minuti

capelli mossi
Se avete capelli molto lunghi, partite un po’ più in basso rispetto al centro delle ciocche, se avete capelli corti o medio lunghi invece partite un po’ più in alto per evitare l’effetto schiacciato e gonfio
Foto di Anastasia Gepp da Pixabay

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

  • Partiamo con la realizzazione della piega lavando i nostri capelli, asciughiamoli con spazzola e phon nel caso in cui si debba districare il riccio naturale oppure con un getto d’aria tiepida nel caso in cui si parta da una base liscia.
  • Dopo aver concluso con l’asciugatura dividiamo i capelli in 4 grandi ciocche. Due davanti e due dietro. Partendo da quelle posteriori, con la piastra ben calda(raccomandiamo di utilizzare sempre uno spray protettivo per il calore in modo da non bruciare le fibre del capello) procediamo a stirarli partendo dalla radice sino alle punte.
  • Quando avremo stirato le due ciocche laterali continuiamo a lasciarle divise e separate. Procediamo stirando a dovere anche quelle frontali. Partendo proprio da una delle due, dividiamola ancora a metà. Poniamo la piastra poco più in basso rispetto al centro della ciocca e stirando lentamente verso il basso iniziamo ad eseguire una rotazione verso l’alto. Non fermiamoci mentre eseguiamo il movimento, dovremo sempre andare verso il basso continuando a roteare la piastra verso l’alto. Arrivati alle punte lasciamo la presa et voilà! Noteremo un’onda molto piacevole e morbida. Continuiamo in questo modo sin quando tutte  le ciocche saranno ondulate. Consigliamo di non dividere le sezioni in troppe ciocche per ottenere il look morbido e non troppo impegnativo.
  • Quando tutti i capelli saranno stati stirati e curvati, poniamoci a testa in giù e con le mani, partendo dalla radice, districhiamoli e apriamo le onde realizzate. Torniamo a testa in su e diamo una spruzzata leggera di lacca per fissare il look finale. Vedrete come questa piega sarà davvero pazzesca e ve ne innamorerete perdutamente!