Questo ingrediente non dovrebbe mai mancare a casa tua: ecco perché!

Non tutti sanno cos’è e che non dovrebbe mai mancare in una dispensa. È un ingrediente versatile, salutare e leggero, una vera e propria arma segreta di salute e bellezza e non immagini nemmeno quanto sia buono!

Shirataki ricetta
Le numerose proprietà degli Shirataki di Konjac (Foto di sarah4385 da Pixabay)

PER ALTRE NOVITA’ E CONSIGLI SEGUICI SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Il Konjac è una pianta che nasce in oriente, dalla sua radice si ricava della farina con sui si fa una pasta particolare: gli Shirataki. Inserendoli nella dieta apportano numerosi benefici alla salute viste le loro numerose proprietà davvero incredibili.

Cosa contiene la pasta di Konjac

La pasta di Konjac, comunemente chiamata Shirataki, è composta per lo più da acqua e glucomannano, derivato dalla pianta. È un alimento ricco di fibre, ciò lo rende ottimo per la dieta grazie al suo potere saziante. Difatti, il glucomannano, nel momento in cui viene immerso nell’acqua, aumenta di volume fino all’80%.

Leggi anche: Quattro ricette salva cena a meno di 3 euro: tanto gusto e leggerezza

Aiuta la digestione e il regolare funzionamento dell’intestino. Contiene moltissimi sali minerali fondamentali come ferro, zinco e calcio. Non contiene glutine quindi può essere consumata anche da persone intolleranti. Non di rado, viene inserita nelle diete in caso di sovrappeso e obesità visto il suo bassissimo apporto calorico (una porzione da 100 g contiene solamente 10 kcal). Naturalmente, se si hanno intolleranze, particolari patologie o allergie è doveroso consultare il proprio medico prima di decidere di provarla.

Il sapore e la consistenza

Non contenendo glutine e non essendo un derivato del grano, il suo sapore è diverso da quello della pasta classica a cui si è abituati. In realtà, gli Shirataki non hanno un sapore forte, anzi è talmente delicato che assorbe completamente quello del suo condimento. Per dargli un sapore più deciso si può aggiungere un po’ di salsa di soia, se la ricetta che state preparando lo permette. Anche la consistenza, ovviamente, è diversa ed è simile a quella dei funghi o dei calamari, leggermente callosa.

Leggi anche: Puoi pranzare con 105 kcal! Ecco il mio segreto per un piatto incredibile!

Come si cucina la pasta di Konjac

Questo alimento viene venduto in bustine con acqua di conservazione, per preservarne i nutrienti oppure secco e da reidratare per qualche minuto in acqua molto calda. Cucinare la pasta di Konjac è davvero facilissimo: basterà scolare e sciacquare con acqua corrente la quantità di Shirataki che si desidera preparare e saltarla direttamente nella padella in cui si cucina il condimento. Nel giro di un paio di minuti sarà cotta e pronta per essere servita.