Addio Inverno: come pulire e disinfettare vestaglie e pigiami pesanti in soli 5 minuti

Come pulire e disinfettare pigiami e vestaglie invernali in poco tempo? Ti sveliamo un metodo super efficace!

L’Inverno è ormai passato ed anche se la Primavera tende ancora a fare un po’ i capricci, presto o tardi sprigionerà le sue giornate calde, i suoi profumi ed i colori tipici della bella stagione. Sicuramente avremo già eliminato i piumoni invernali pesanti così come i pigiami e le vestaglie in pile o di lana, ma in realtà bisogna igienizzarli a dovere prima di riporli nei cassetti o negli scatoloni adibiti al cambio di stagione. Vediamo allora insieme un metodo efficace e pratico, oltre ad essere economico per disinfettare, sgrassare e profumare i pigiami invernali comprese le vestaglie, il tutto in soli 5 minuti!

LEGGI ANCHE: Cambio di stagione: come pulire l’interno degli armadi con un trucchetto infallibile

Come pulire pigiami e vestaglie pesanti in pochissime mosse: prova con questo trucchetto

I pigiami e le vestaglie sono quegli indumenti che più ci piace indossare durante l’Inverno specialmente quelli di pile o di lana in quanto morbidi sulla pelle e caldissimi. Specialmente il primo tessuto è piuttosto facile da pulire ed oltretutto tende ad asciugarsi in un paio d’ore ma allo stesso tempo bisogna disinfettarli e profumarli a dovere prima di riporli nei loro scatoloni del cambio di stagione. Inoltre, se lavati con il metodo sbagliato possono stropicciarsi, restringersi o rovinarsi. Vediamo insieme come procedere in modo rapido ed efficace

come pulire vestaglie pigiami
Possiamo attuare lo stesso metodo anche per gli accappatoi pesanti invernali
Foto di Anastasia Gepp da Pixabay

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

  • E’ innanzitutto importante comprendere la natura stessa del tessuto di vestaglie e pigiami. Per quelli leggeri in seta o lino bisogna assolutamente procedere con il lavaggio a mano in modo che la centrifuga non vada a sgualcire e stropicciare le fibre. In alternativa possiamo eliminare dal ciclo breve di lavaggio il comando di centrifuga. Se invece vogliamo procedere a mano basterà inserire tutti i capi di seta o di lino in una bacinella ampia, riempirla con acqua tiepida ed aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato, 1 di aceto e succo di limone. Lasciamo a mollo per circa 30 minuti e poi facciamo scolare senza strizzare i tessuti. Stendiamoli ancora molto umidi e bagnati e lasciamoli al sole. Quando saranno asciutti non presenteranno neppure una piega e saranno profumati, morbidi e splendenti, oltre ad essere disinfettati e pronti per essere riposti nei cassettoni.
  • Per i pigiami invece più pesanti di pile o lana possiamo procedere sia a mano ma anche in lavatrice a patto però che il ciclo di lavaggio non superi i 40°. Le lavatrici degli ultimi 10 anni possiedono già il comando ‘misto’ oppure ‘lana’ che permettono un lavaggio profondo senza stropicciare i tessuti o restringerli. Aggiungiamo al cassettino della lavatrice 2 cucchiai di bicarbonato, 2 di aceto ed il detersivo ultra delicato. Nel cestello invece aggiungiamo altro bicarbonato direttamente a contatto con i tessuti. Questo permetterà di disinfettarli a dovere e di eliminare tutti gli odori ed eventuali macchie. E’ importante ovviamente non utilizzare mai prodotti troppo aggressivi come sgrassatori oppure candeggina, neppure per i capi bianchi poiché potremmo intaccare le fibre del tessuto bucando i capi durante il ciclo di lavaggio.