Pastiera Napoletana, la ricetta della tradizione: come conservarla e per quanto tempo

Pastiera Napoletana, tutto ciò che c’è da sapere per prepararla in casa! Ecco la ricetta ed alcuni consigli per conservarla al meglio!

La Pasqua si avvicina e con essa si avvicina il periodo di dolcissime preparazioni come la fatidica colomba, l’uovo di Pasqua e la buonissima Pastiera. Si tratta di un dolce appartenente alla tradizione napoletana che si compone di una base di pasta frolla il cui interno è farcito con una deliziosa crema di ricotta e grano aromatizzata e super profumata. Scopriamo la ricetta per poterla realizzare in casa!

LEGGI ANCHE >> Basta con la classica Colomba Pasquale: 3 farciture golosissime per un risultato da urlo!

Pastiera Napoletana, la ricetta della tradizione

pastiera napoletana
Prepariamo insieme la Pastiera Napoletana: la torta rustica della tradizione campana ricca di gusto, impossibile resisterle!

Possiamo preparare un’unica pastiera grande oppure 2 pastiere medio-piccole.

Per la farcitura:

  • 700g di ricotta
  • 700g di grano
  • 1 Cucchiaio di burro
  • 400g di zucchero
  • 7 uova
  • Scorza di 1 limone non trattato
  • Aroma millefiori
  • Frutta candita
  • 2 Fialette di essenza di vaniglia
  • Cannella q.b

Il procedimento prevede che la ricotta sia passata al setaccio e messa sotto lo zucchero per una notte intera. Proseguiamo con la cottura del grano: lo aggiungiamo in una pentola con circa 1litro e mezzo di latte, la scorza di limone, la cannella, 1 cucchiaio di burro e facciamo cuocere fin quando il grano non avrà assorbito tutto il latte. Trascorso questo tempo, facciamo raffreddare. Possiamo scegliere de passare tutto il grano al setaccio per ottenere una pastiera più cremosa, se passarne solo metà del grano, oppure possiamo lasciare i chicchi integri senza passarli al setaccio, facciamo riposare in frigo. Il mattino seguente, riprendiamo il grano ed uniamolo alla ricotta ed allo zucchero. Iniziamo ad aggiungere gli aromi ed un uovo alla volta per incorporarlo. Se vogliamo una crema più liquida aggiungiamo 7 uova, se preferiamo un composto più denso ne aggiungiamo 5 +1 tuorlo o 6 + 1 tuorlo. Dovremo ottenere un composto cremoso. Ora, passiamo alla frolla.

Per la Pasta Frolla:

  • 500g di Farina
  • 250g zucchero
  • 250g  Strutto o Burro freddo
  • Scorza di limone non trattato
  • 3 uova + 1 tuorlo
  • Un pizzico di sale

Uniamo gli ingredienti in una ciotola o su un piano di lavoro ed impastiamo. Dovremo ottenere un panetto compatto e morbido. Eventualmente possiamo aggiungere un po’ di farina in più se l’impasto ci sembra poco compatto. La cosa importante è cercare di non lavorare troppo l’impasto per evitare che il burro possa surriscaldarsi. Una volta ottenuto un panetto compatto, lo avvolgiamo nella pellicola per alimenti e lo lasciamo riposare in frigo per 1 ora circa, possiamo anche preparare la frolla al mattino presto così riposerà abbastanza in frigo e quando la lavoreremo non si sfalderà.

Assemblaggio e cottura

Imburriamo ed infariniamo uno stampo per pastiera. Sul piano di lavoro stendiamo una parte della frolla ed otteniamone un disco leggermente più largo del diametro dello stampo così da avere anche i bordi. Trasferiamo la frolla nello stampo e sistemiamo fondo e bordo. Versiamo la crema all’interno del guscio di frolla ma non arriviamo al bordo altrimenti in cottura straborderà tutto. Formiamo le striscioline e decoriamo. Inforniamo in forno preriscaldato a 170° per circa 50-55 minuti riponendola sul ripiano basso del forno. Una volta cotta facciamo raffreddare per poi decorare con zucchero a velo in superficie!

PER ALTRE NOVITA’ E CONSIGLI SEGUICI SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Come e per quanto tempo conservarla

La pastiera può essere conservata purché lontana da fonti di calore. Può essere conservata a temperatura ambiente in un luogo fresco e asciutto chiusa in una campana di vetro oppure in frigorifero coperta con pellicola. Può essere consumata nell’arco di 6-8 giorni dalla sua preparazione.