Genovese Napoletana, conosci il metodo per renderla più digeribile? Ti svelo il segreto!

Genovese Napoletana, il piatto della tradizione ricco di gusto: ti svelo il trucco segreto per renderla più digeribile in una sola mossa!

Genovese Napoletana
Genovese Napoletana, conosci il segreto per renderla più digeribile?

Conosciamo tutti questo sughetto ormai rinomato. La genovese napoletana è un piatto tipico della tradizione napoletana davvero gustosissimo preparato a base di carne e cipolle.. In quantità! Un sugo che viene utilizzato per condire rigorosamente pasta come Ziti o Mezzane. Tuttavia ha una particolarità.. O forse una pecca potremmo dire. La presenza delle cipolle rende questo piatto per alcuni poco digeribile. Ma, cari amici di Mammastyle, in quest’oggi voglio svelarvi un trucchetto per preparare questo piatto della domenica in modo digeribile e super leggero! Pronti? Ve lo svelo subito!

LEGGI ANCHE >> Come addensare un sugo troppo liquido? Non hai mai provato questo trucchetto infallibile!

Genovese Napoletana, la ricetta della tradizione sarà subito più leggera e digeribile con questo trucchetto segreto!

La particolarità di questo sugo sta come abbiamo anticipato nell’utilizzo di una grande quantità di cipolle. La ricetta napoletana prevede l’utilizzo di questi ingredienti:

  • 1kg di cipolle
  • Sedano e Carote
  • Vino bianco
  • 800g di carne come girello o lacerto
  • Olio, sale e pepe
  • Parmigiano (per chi lo preferisce)
  • 500-800g di Ziti

PER ALTRE NOVITA’ E CONSIGLI SEGUICI SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Per preparare una genovese ad hoc, è importante rispettare i tempi di cottura innanzitutto. Sicuramente non è un piatto che si prepara in 5 minuti. Questo perché una volta aggiunte le cipolle al misto di soffritto ed alla carne è necessario che queste cuociano lentamente per ammorbidirsi e come dicono a Napoli ‘sciogliersi’ per diventare un composto cremoso e super delizioso. Il trucchetto che vi svelo oggi però è importante metterlo in pratica prima di aggiungere le cipolle agli altri ingredienti. Per rendere questo piatto infatti più digeribile dovremo cuocere le cipolle in abbondante acqua salata per qualche minuto. In questo modo, scaricheranno quel loro aroma particolarmente pungente e renderanno il nostro sugo più leggero! Una volta sbollentate le cipolle, le scoliamo, le tritiamo e le teniamo da parte. In un pentolino, facciamo soffriggere il sedano e la carota con l’olio. Dopodiché aggiungiamo e facciamo rosolare la carne e sfumiamo con del vino bianco. Alziamo la fiamma in quel momento per far evaporare la parte alcolica, ed aggiungiamo le cipolle sbollentate. Copriamo con un coperchio, abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per 3-4 ore. Teniamo da parte un pentolino nel quale avremo fatto bollire una patata sbucciata. Questa scaricherà amido, e potremo utilizzare l’acqua di cottura della patata se il sugo dovesse asciugarsi troppo. Trascorso questo tempo, cuociamo la pasta e siamo pronti per impiattare! Una spolverata di parmigiano ed il nostro piatto della Domenica è pronto amici!