Caffè in moka poco gustoso? Aggiungi questo ingrediente inaspettato, vedrai che sapore

Se il caffè della tua moka è poco gustoso, prova ad aggiungere questo ingrediente, non avresti mai immaginato lo straordinario sapore!

Dal 1933, la Moka Bialetti fa parte delle nostre case, come pezzo di antiquariato da custodire gelosamente. Nonostante ormai in commercio siano spopolate diverse tipologie di macchinette, dotate di erogazione istantanea, altri preferiscono sempre il gusto autentico delle cose antiche. L’attesa del caffè stesso che sale al di sopra della valvola riempiendo la cucina di un odore intenso e profumato, è quanto di più evocativo possa esserci al mondo. Eppure, può capitare che ogni tanto, quello salito risulti poco gustoso, spento nel sapore o addirittura bruciato e piuttosto amaro. Noi oggi vogliamo insegnarvi non solo come preparare un buon caffè, ma cosa aggiungere affinché sia una vera e propria esplosione di gusto. Curiosi? Scopriamo come fare

LEGGI ANCHE: Forse hai sempre sbagliato: ecco come conservare correttamente il caffè in polvere!

Se il tuo caffè in moka è poco gustoso, procedi in questo modo: vedrai che incredibile sapore

Nonostante la moka sia ormai ampiamente conosciuta in tutto il mondo ed utilizzata specialmente dagli italiani, sembra che in pochi conoscano il reale modo in cui bisogna utilizzarla. E’ proprio questa la ragione per cui, spesso, il caffè risulta poco gustoso, bruciato o piuttosto anonimo nel sapore. Ciò che è assolutamente importante riguarda la materia prima con cui si va a prepararlo, specialmente acqua e caffè. Non bisognerebbe mai utilizzare quella del rubinetto, bensì una oligominerale. Stessa cosa vale per il caffè, deve essere di qualità, conservato bene e non troppo fine.

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’

caffè moka poco gustoso
Ricordate sempre di mescolare il caffè in moka dopo esser uscito, poiché le parti più dense tendono a depositarsi sul fondo

 

La regola di Bialetti prevede in realtà 1 gr di caffè ogni 10 di acqua in modo da gustare al meglio tutte le sue proprietà. Per una caffettiera da 3 ad esempio, 10/12 gr sarebbe la misura perfetta. Oltretutto, l’acqua non solo dovrà essere oligominerale, ma assolutamente a temperatura ambiente. Una volta riempita, la fiamma al di sotto della moka dovrebbe sempre essere dolcissima, quasi al minimo. Una caffettiera che gorgoglia non indica che il caffè stia uscendo, ma bruciando poiché sta sfiorando il bollore. Ma come dicevano, alcuni tipi di caffè potrebbero aver bisogno di una spinta in più. Qual è l’ingrediente perfetto in grado di risaltare il suo sapore? Il cacao! Di fatti, basterà aggiungerne un cucchiaino in superficie per gustare un caffè intenso, profumato e davvero godurioso. Siete ancora più curiosi? Fatelo con il  vostro caffè della colazione!