Quando mangiare la frutta a tavola? Forse hai sempre sbagliato, ecco perché

Quando bisognerebbe mangiare la frutta? E’ giusto mangiarla a tavola? Vi sveliamo quello che andrebbe fatto e che forse hai sempre sbagliato

Integrare nella propria dieta o nel proprio regime alimentare verdura e frutta, è quanto di più indicato possa esistere. Quasi tutti i frutti hanno proprietà antiossidanti, antitumorali e sono ricchi di fibre e sali minerali, importantissimi per il metabolismo. Inoltre i loro zuccheri sani sono sempre da preferire rispetto a quelli raffinati di origine industriale. Mele, pere, banane, kiwi, arance, limoni, fragole, frutti di bosco, chi più ne ha, più ne metta!

quando mangiare frutta
La frutta, generalmente, può essere congelata per godere della sue proprietà nei periodi in cui è più difficile trovarla

Mangiare 3 volte al giorno la frutta regola l’organismo, aiuta a digerire meglio e ad apportare la giusta quantità di vitamine che servono al nostro sostentamento. Generalmente tendiamo a mangiarla dopo ogni pasto, a pranzo e a cena, ma quando andrebbe realmente mangiata? Scopriamolo insieme

LEGGI ANCHE: Sedano rapa, tutto quello che c’è da sapere su questo ingrediente incredibile

Quando si dovrebbe mangiare la frutta? Quello che forse hai sempre sbagliato a fare

Nonostante la frutta non faccia di certo male dopo i pasti, bisognerebbe evitare di consumarla dopo ogni pranzo ed ogni cena, poiché il nostro corpo tenderebbe ad assimilare con meno facilità le sue proprietà. Tuttavia, si possono consumare con moderazione alcuni frutti dopo aver mangiato come ad esempio l’ananas e la mela, capaci di favorire la digestione. Ma quindi quando andrebbe consumata la frutta?

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’ 

I momenti migliori sono quelli della colazione e degli spuntini di metà mattinata e metà pomeriggio. Difatti, consumarla a stomaco vuoto permette alle vitamine e ai sali minerali di essere maggiormente assorbiti e a far eseguire correttamente alle fibre il proprio lavoro. Possono essere gustate con dei cereali, fiocchi d’avena oppure con yogurt e qualche biscotto integrale mentre per gli spuntini frutti come mele, pere, pesche lisce e prugne possono essere ingeriti direttamente con la buccia, poiché ricca di fibre piuttosto importanti. Per cui ricordatevi la prossima volta quando sarà il momento migliore per mangiare la frutta affinché si possa godere di tutte le sue molteplici proprietà!