Piatti della Befana: cosa mangiare secondo la tradizione, alcuni sono golosissimi!

Come tradizione vuole, i piatti della Befana sono numerosi e diversi per ogni regione e bisogna assolutamente gustarli per il nuovo anno

L’intero periodo natalizio pullula di piatti della tradizione golosi e ricchi nei sapori e nelle ricette antiche tramandate di generazione in generazione. L’Epifania ogni festa porta via, e rientra a pieno titolo come prima festività che accoglie con gioia e gusto i primi giorni del nuovo anno appena arrivato. Sono tantissimi i piatti legati alla tradizione e di paese in paese, troviamo torte, focacce, biscotti di ogni tipo, tutti diversi e tutti carichi di antica magia! Scopriamo insieme dal Nord sino al Sud quali sono le pietanze preparate in Italia per il giorno della Befana

LEGGI ANCHE: Perché si appendono le calze per la Befana? Non lo avresti mai immaginato

I piatti della tradizione Italiana per la Befana: un viaggio gastronomico dal Nord sino al Sud

Partendo dal Nord e precisamente dal Piemonte, troviamo un dolce molto divertente con il nome di Fugassa d’la Befana, una focaccia dolce dalla forma che ricorda molto i fiori e le margherite. All’interno dell’impasto troviamo nascoste due fave, una nera ed una bianca, ma a differenza di altre tradizioni Europee, chi le trova, paga pegno in qualsiasi caso. Difatti, chi trova la nera dovrà pagare tutte le spese del dolce, mentre chi trova la bianca dovrà offrire da bere. In Veneto troviamo invece la pinsa, una pizza di polenta realizzata con farina di mais e frutta secca. A Varese troviamo i cammelli di sfoglia ricoperti di zucchero, mentre in Toscana vengono preparati i cavallucci di Siena, dei biscotti realizzati con miele, zucchero, canditi, anice e noci.

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’

piatti befana tradizione
A Messina, l’8 Dicembre ed il 6 Gennaio si è soliti preparare i “pidoni”, calzoni di pasta ripieni con indivia, acciughe e formaggio e fritti in olio bollente

 

Arrivando al Sud, la Campania festeggia in un modo tutto goloso, preparando la prima pastiera dell’anno con crema e grano cotto e gli struffoli, palline di pasta fritta avvolte da miele caldo e praline di zucchero colorate. In Abbruzzo troviamo i pepatelli, biscottini realizzati proprio con il pepe nero, motivo per cui prendono il nome così particolare. In Sicilia si è soliti mangiare in questo giorno la frutta candita, i biscotti di pasta frolla al liquore ed il torrone alle mandorle, sia morbido che biscottato. Risaltano sulle tavole il baccalà cotto con l’uva passa ed il risotto con i gamberetti. Tutti piatti golosi e genuini che vanno a festeggiare la fine del Natale e l’inizio di un nuovo anno, carichi e speranzosi che sia migliore di quello appena passato!