Cosa mangiare a colazione il giorno della Vigilia: questi alimenti saranno perfetti

La colazione del giorno della Vigilia è il pasto importante che ci aiuterà a mantenerci in forma per il resto della giornata. Ma cosa mangiare?

Ci siamo. Dopo giorni di preparazioni e addobbi, di regali incartati e film natalizi, la Vigilia di Natale è ufficialmente arrivata! Molti di noi saranno già svegli, pronti a cucinare, ultimare le decorazioni e prepararsi ad addobbare la tavola come si deve. In vista del cenone e del pranzo successivo di Natale, tantissimi potrebbero scegliere di non fare colazione, con la convinzione assoluta di poter rimanere leggeri sino alla sera, senza appesantirsi. Ma sarà effettivamente giusto evitare il pasto più importante della giornata? Scopriamolo insieme

LEGGI ANCHE: I migliori outfit per la Vigilia: sfoggia un look particolare e insolito!

La colazione del giorno della Vigilia: obbligatoria farla, ma con qualche piccolo consiglio

Se state pensando che forse non fare colazione in vista delle abbuffate che ci aspettano in questi due giorni sia la scelta più azzeccata, state sbagliando. Mangiare appena svegli non solo riuscirà a darci tutte le energie necessarie per affrontare questa frenetica giornata, ma con qualche consiglio utile, arriveremo al cenone affamati ma vispi e soprattutto, senza crampi allo stomaco! Vediamo insieme come

colazione giorno vigilia
Sono in tantissimi a preferire una colazione salata: usiamo del pane ai cereali o di segale con formaggi spalmabili accostandoli a frutta fresca

Il primo consiglio utile è quello di non saltarla ma rimanere sul leggero. Se siamo soliti farla in maniera piuttosto abbondante, riduciamo leggermente le quantità, preferendo qualcosa di integrale oppure con farine leggere. Se ad esempio la nostra colazione abituale prevede una tazzona da 500 ml di latte e cereali, optiamo per qualche biscotto secco, una tazza da tè di caffelatte oppure delle fette biscottate con marmellata. Se il primo pensiero che ci sveglia riguarda esclusivamente il caffè, prepariamolo ed accompagniamolo con qualcosa di secco e in aggiunta qualche frutto come una mela, una banana o dei kiwi.

SEGUICI SU FACEBOOK PER ALTRE CURIOSITA’

Dato il periodo, una spremuta d’arancia potrebbe fare al caso nostro per una carica di vitamine. Se invece passeremo il Natale in dolce attesa del nostro bambino, potremmo optare di sostituire il caffè con delle tisane energizzanti alle erbe e scegliere biscotti integrali, frutta ben lavata e disinfettata ed un pezzetto di zenzero che aiuterà a ridurre eventuali nausee, fastidi allo stomaco e stitichezza. La regola fondamentale, in ogni caso è comunque una: in questi giorni sapremo di sgarrare, indi per cui, se vogliamo concederci uno sfizio a colazione, lasciamo da parte il senso di colpa. Avremo tutto il nuovo anno per seguire una sana e corretta alimentazione!