Viaggiare con i bambini

foto (2)Se avete dei bambini piccoli e volete fare una vacanza in un luogo di cui sapete poco o nulla vi consiglio sicuramente la guida della Lonely planetViaggiare con i bambini“. Chi non conosce la Lonely planet per le sue meravigliose guide? Penso poche persone. Sono ormai libri famosi in tutto il mondo e per viaggiare da soli alla scoperta di luoghi, locali, ristoranti potete certamente fidarvi dei preziosi consigli contenuti nei volumi di queste guide.

Io e mio marito abbiamo fatto un viaggio (quello di nozze) in Sudafrica. Era una vacanza fai da te. Macchina a noleggio, tanta strada da fare, paesaggi immensi e la nostra guida che ci ha accompagnato chilometro dopo chilometro fino alla meta senza mai deluderci. Siamo così riusciti a visitare luoghi meno gettonati, locali in cui si mangiava ottimamente ma che da soli non avremmo sicuramente trovato. Abbiamo dormito in location originali, non nelle solite catene di hotel che si trovano ovunque. Ricordo un residence dove le camere con bagno erano di legno e costruite sugli alberi in mezzo ad una foresta. Tipo Tarzan e Jane!

Ora ho scoperto anche la versione per famiglie con bimbi al seguito. La parte iniziale è dedicata a dare informazioni e consigli pratici come: preparativi, salute e sicurezza, trasporti, scegliere una meta. Quindi si affrontano tematiche particolari come viaggiare con un solo genitore o viaggiare con adolescenti.

Infine, sono illustrati diversi tipi di vacanza: quella sportiva e avventurosa, viaggiare con il camper, viaggi lunghi e soggiorni all’estero.

Le destinazioni spaziano dall’Europa (Gran Bretagna, Danimarca, Francia, Portogallo, Italia, Croazia, Grecia e Turchia), agli Stati Uniti e Canada. Sono previste mete anche per l’Australia, Nuova Zelanda, Isole Cook e Fiji. Del continente africano sono proposti il Senegal, la Tanzania e il Sudafrica. Per l’America latina il Messico, Cuba, il Belize, la Costa Rica, il Brasile. Si parla anche di Asia: India, Sri Lanka, Thailandia, Malaysia, Singapore, Cina, Giappone e Bali. Infine, per il medio oriente, gli Stati del Golfo e gli Emirati Arabi Uniti, Israele e i Territori Palestinesi, la Giordania, il Libano e la Siria.

Questi i paesi che potete trovare. Se poi decidete per una vacanza in particolare, per esempio in Tanzania, il capitolo è presentato con un breve cappello introduttivo. Un paragrafo dal titolo “Il meglio” o “da vedere” vi informa sulle attrazioni migliori per i piccoli come i giochi, gli scivoli e le piscine del Wet’n’ Wild di Kunduchi, parco acquatico vicino a Dar es Salaam oppure alpinisti per un giorno: la camminata fino al primo rifugio del Kilimanjaro.

Quindi, la guida descrive gli itinerari più interessanti e sicuri da poter fare con eventuali curiosità utili per i genitori e per i bambini. Molto importanti infine i paragrafi sul pernottamento, ristoranti, locali. Per esempio, sempre per la Tanzania, la Gibb’s Farm è citata come una “sistemazione da sogno vicina al cratere di Ngorongoro e al Lago Manyara. La fattoria offre cottage indipendenti, completi di caminetto e portico privato. Mentre i bambini imparano a mungere mucche e coltivare ortaggi, i genitori si ritemprano nella spa africana. Possibili anche passeggiate nella foresta, visite ai villaggi ed escursioni in mountain bike.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto